marquez dovizioso vinales rins rossi morbidelli

MotoGP Valencia, Márquez: “Una sorpresa per tutti. Jorge vero campione”

Le parole di Márquez, Dovizioso, Viñales, Rins, Rossi e Morbidelli su Lorenzo, l'annuncio del suo ritiro, e sul GP di Valencia.

14 novembre 2019 - 18:05

Siamo all’ultima conferenza stampa stagionale, scossa dal precedente annuncio del ritiro di Jorge Lorenzo. Questo è sicuramente il tema principe, oltre a qualche commento anche sul fine settimana che chiude un’intensa stagione 2019. Presenti all’evento odierno Marc Márquez, Andrea Dovizioso, Maverick Viñales, Alex Rins, Valentino Rossi e Franco Morbidelli.

Comincia Marc Márquez, parlando del compagno di box. “Una sorpresa per me e tutto il team. Ha mantenuto sempre lo stesso metodo di lavoro, nessuno poteva immaginare. Jorge è un vero campione: ha visto che non riesce a mantenersi tra i primi e ha deciso di fermarsi. Ha un carattere forte. Gli faccio i complimenti e gli auguro il meglio per il futuro. Un bel ricordo con lui è nel 2010, aveva vinto il titolo MotoGP e io 125cc. Eravamo a cena assieme, io avevo fame e stavo mangiando tantissimo. Mi ha rimproverato perché non stavo attento alla dieta!” Sul fine settimana: “Dovremo lottare contro Ducati per il titolo a squadre. Voglio divertirmi, senza pressione.” Sul suo futuro compagno di squadra: “Decide Honda. So che anche mio fratello è un candidato, ma sta a lui provare che si merita una MotoGP. Io penso solo al mio lavoro.”

Andrea Dovizioso, compagno di box di Jorge Lorenzo nei due anni in Ducati, ha solo parole di apprezzamento per lo spagnolo, avendo condiviso tanti anni in pista. “Jorge è sempre stato il mio rivale, l’ho incontrato per la prima volta nel 2001 e abbiamo sempre cambiato categoria insieme. Può essere felice della sua carriera, ha ottenuto davvero tanto. Questo è il nostro sport, a volte è difficile mantenersi ad alti livelli, ma alcune cadute l’hanno sicuramente influenzato. In ogni caso, nella sua carriera ha conquistato risultati importanti, può esserne fiero. Ricordo con lui? Stavamo lottando nel Campionato Europeo, abbiamo battagliato per tutta la gara. Lui ha perso, mi ricordo che ha pianto sul podio. Normale, è lo spirito combattivo, non accetti la sconfitta.” Sul GP di Valencia: “Vogliamo finire bene. Dovremo provare qualcosa di nuovo durante i test, per migliorare ed arrivare a lottare con Marc.

Anche Maverick Viñales comincia parlando del pilota da cui ha “ereditato la moto”. “Vincere quei titoli non è facile, lui è riuscito a mantenersi sempre al top in ogni categoria. Ora ha pensato che fosse giunto il momento di dire basta, non posso che augurargli il meglio nella sua vita.” Un bel ricordo: “Quando è saltato nel lago a Jerez!” Ultimo GP stagionale, che giunge dopo una grande vittoria a Sepang. “Sono contento di come sta andando l’ultima parte di stagione. Siamo cresciuti molto come moto e squadra, era il nostro obiettivo. Ora a Valencia daremo il massimo come sempre, poi vedremo come va in gara e che risultato possiamo ottenere.”

Alex Rins non nasconde di aver avuto sempre grande ammirazione per Jorge Lorenzo: già anni fa, quando ancora correva nel CEV, aveva indicato nel maiorchino il suo favorito da lungo tempo. “Quando ho iniziato a guardare le gare lui era il mio pilota di riferimento. Lo considero un grande talento, ha vinto tanto nella sua carriera. Per me è stato un piacere dividere la pista con lui.” Anche lui, come Viñales, indica il famoso salto nel lago come il ricordo più bello di Lorenzo. Parla poi dell’ultimo GP: “Ho bei ricordi di Valencia. Non voglio concentrarmi sulla posizione in campionato, devo solo dare il massimo e vediamo cosa succede. Dobbiamo anche raccogliere informazioni per l’anno prossimo, da sfruttare nei test.”

Valentino Rossi ha condiviso per anni il box con Jorge Lorenzo, in un clima non sempre idilliaco. Ma è il passato e Valentino è sinceramente dispiaciuto per l’annuncio del ritiro. “Jorge uno dei piloti più importanti dell’era moderna. Perdiamo un bel pezzo del nostro sport, mi ha impressionato spesso per velocità e concentrazione. Arrivato in MotoGP, è stato subito competitivo: lui è uno dei maggiori rivali nella mia carriera. Abbiamo realizzato alcune delle gare più belle: mi ricordo la battaglia a Barcellona nel 2009. Abbiamo lottato per tutto il fine settimana, dando il massimo dall’inizio alla fine: un Gran Premio speciale. Mi dispiace che si ritiri, gli auguro solo il meglio.” Sul fine settimana, “Arriviamo da un buon weekend a Sepang, ora dobbiamo solo continuare a lavorare così. Le condizioni sono totalmente diverse, ma servirà a saggiare la nostra velocità.”

Anche Franco Morbidelli ha solo belle parole per Jorge Lorenzo: “Ha avuto una grandissima carriera, tanti risultati di peso, con uno stile di guida molto particolare, anzi unico. Lui è uno dei piloti più importanti della storia del motociclismo. Di lui ricordo Assen 2013: si è fratturato, operato e poi è tornato per correre. Ero rimasto davvero impressionato. Un vero peccato che decida di fermarsi, ma se è sicuro della sua decisione allora dobbiamo rispettarla.” “Ci aspettavamo un altro risultato in Malesia” ha continuato. “Anche in Giappone, ma soprattutto in Malesia: pensavamo di lottare per il podio, invece in gara ci è mancata soprattutto velocità. Questa sarà una nuova occasione per ottenere un buon risultato.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi 6° nella prima manche della 12 Ore del Golfo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva