vinales yamaha motogp

MotoGP UFFICIALE Yamaha caccia Viñales con effetto immediato

Yamaha dice addio a Maverick Viñales ben prima del finale di stagione 2021. La separazione definitiva tra le parti ha effetto immediato.

20 agosto 2021 - 9:19

La situazione è giunta davvero rapidamente al capolinea. Maverick Viñales non sarà più pilota Yamaha, ma con effetto immediato. La casa dei tre diapason infatti è giunta alla conclusione di non volersi più avvalere dei servizi del pilota di Figueres, ma ben prima della conclusione della stagione MotoGP 2021. Una decisione giunta dopo quanto accaduto in occasione del Gran Premio di Stiria. Ancora non si hanno notizie ufficiali (solo molte voci) di chi sarà il suo sostituto fino a fine anno.

“Ad Assen avevamo deciso di interrompere la collaborazione a fine 2021” ha dichiarato Lin Jarvis. “Avremmo garantito il massimo supporto al pilota per concludere la stagione ‘con stile’. Ma il Gran Premio di Stiria non è andato bene. Dopo attente considerazioni da entrambe le parti, s’è deciso di comune accordo che è meglio interrompere anzitempo la collaborazione. Questo permetterà al pilota di seguire la sua direzione futura, oltre a permettere al team di focalizzarsi sulle restanti gare con un sostituto ancora da decidere.”

Un finale che ben pochi si sarebbero aspettati ad inizio stagione, con una strepitosa vittoria nella corsa inaugurale da parte di Maverick Viñales. Ma la situazione è cambiata ben presto, solo le due parti sanno cosa può essere accaduto gara dopo gara. A conclusione del GP d’Olanda, dopo tanti alti e bassi, l’annuncio della separazione a fine stagione. Ma c’è il “pasticcio” del Gran Premio di Stiria, a cui seguono le pesanti accuse da parte di Yamaha di aver tentato di sabotare il motore della M1.

Ne seguono le scuse del pilota spagnolo, fermato per la tappa d’Austria (alla quale ha assistito dagli spalti), che parla di frustrazione per una stagione ben differente dalle aspettative. Ma quanto detto non convince Yamaha, che risponde con una dimostrazione di gelo. L’annuncio odierno non è certo inatteso. E adesso? Si parla del tester Cal Crutchlow al suo posto, portando in Petronas MotoGP il pilota Moto2 Jake Dixon solo per Silverstone (prima del ritorno di Morbidelli). Attendiamo le prossime mosse Yamaha.

Foto: Yamaha Racing

3 commenti

simon.b.ac_15586320
23:26, 20 agosto 2021

E possibile che il DOVI sostituisca vignales per finire la stagione degnamente e soprattutto dare un addio alle corse come si deve?

voiedegarag_15199617
11:01, 20 agosto 2021

Ma Viñales adesso è libero dagli obblighi contrattuali?

Cioé -in chiaro- può subito salire sull’Aprilia o deve aspettare il 1° gennaio?

    Paolo Gozzi
    11:41, 20 agosto 2021

    Nel comunicato ufficiale parlano di “chiusura anticipata del contratto”. Per cui non ci sono più obbligazioni: Yamaha avrà risparmiato una bella parte dell’ingaggio (parliamo di sette-otto milioni a stagione…) e l’altro non avendo più il contratto con Yamaha è libero di fare quello che vuole con chi vuole. Cioè: provare subito l’Aprilia e anche correrci.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”