MotoGP, Pramac Racing

MotoGP, ufficiale: Pramac Racing rinnova con Ducati

Pramac Racing rinnova con Ducati fino alla stagione MotoGP 2024. Una partnership che va avanti dal 2005 e conferma la solida collaborazione.

27 maggio 2021 - 15:39

Come ampiamente preannunciato nei giorni scorsi ecco l’accordo ufficiale tra Ducati e Pramac Racing. La casa emiliana e il team toscano proseguiranno la loro collaborazione fino alla stagione MotoGP 2024 inclusa, proseguendo una partnership iniziata nel 2005. “Siamo molto orgogliosi del lavoro e dei risultati che abbiamo ottenuto in questi anni insieme a Ducati, siamo felici di continuare questa bellissima avventura ancora per i prossimi tre anni – afferma Paolo Campinoti -. Con Ducati abbiamo creato un rapporto davvero speciale, abbiamo raggiunto obiettivi incredibili e il meglio deve ancora arrivare!“.

Nel biennio precedente Pramac ha gareggiato con il duo Miller-Bagnaia promosso in tandem nel team factory. A dimostrazione della solida collaborazione tra Borgo Panigale e la squadra satellite. “E’ davvero un piacere per noi poter annunciare il rinnovo della nostra partnership con Pramac Racing per le prossime tre stagioni MotoGP. Insieme a Pramac Racing – sottolinea Paolo Ciabatti – abbiamo ottenuto dei risultati molto importanti e, grazie alla stretta collaborazione con loro, abbiamo potuto far crescere nella massima categoria dei giovani piloti che poi sono passati nella squadra ufficiale con successo. E siamo sicuri di avere le carte in regola per goderci tante altre belle soddisfazioni insieme a Pramac Racing“.

Nei prossimi giorni Ducati potrebbe annunciare anche un secondo e terzo team satellite. Secondo alcune indiscrezioni che provengono dal paddock MotoGP, Alberto Tebaldi sarebbe ad un passo dall’accordo tra Aramco VR46 e la scuderia emiliana. Inoltre anche Gresini Racing sembra proiettarsi verso Ducati, che dalla prossima stagione avrebbe ben otto moto in pista. Di conseguenza sia Aprilia che Suzuki proseguirebbero in solitaria senza nessun team satellite.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Honda: senza vittorie monta l’ipotesi addio

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile