andrea dovizioso motogp

MotoGP: Andrea Dovizioso può rimandare la festa di Márquez?

Andrea Dovizioso cerca un weekend da protagonista al Buriram, come fatto nel 2018. Danilo Petrucci: "Voglio assolutamente cambiare la situazione."

2 ottobre 2019 - 12:03

Tutto pronto per quella che è solo la seconda stagione del Motomondiale sul Chang International Circuit. Ducati Team arriva con ottimismo, ricordando la battaglia che ha visto protagonista Andrea Dovizioso contro Márquez nell’edizione 2018. Matematicamente parlando (visti i 98 punti di distacco), ‘Dovi’ è l’unico che potrebbe rimandare i festeggiamenti per il titolo mondiale del catalano della Honda. Oltre a cercare di mostrare nuovamente quella competitività, si punta a migliorare il rendimento di Danilo Petrucci. Reduce da varie gare al di sotto delle aspettative, il ternano si aspetta risultati migliori dopo il lavoro svolto nell’ultima settimana a Borgo Panigale.

Andrea Dovizioso, come detto a -98 dal leader (e quasi campione) Márquez, cercherà di essere protagonista anche quest’anno al Buriram, con un occhio al meteo, visto che siamo nella stagione delle piogge. “Avevamo bisogno del podio ad Aragón per dimostrare che il lavoro che stiamo facendo è corretto ed affrontare queste ultime cinque gare con maggiore fiducia. Durante tutto il weekend in Spagna abbiamo fatto dei piccoli passi che ci hanno aiutato a sistemare il set up per la gara. Questo deve essere il nostro obiettivo di ogni Gran Premio: migliorare la moto e le mie sensazioni ad ogni turno. L’anno scorso abbiamo portato a termine un fantastico weekend a Buriram e speriamo di iniziare bene fin dal venerdì. In Thailandia però il fattore meteo gioca sempre un ruolo importante e dovremo essere bravi ad interpretarlo.”

Danilo Petrucci punta ora a riprendersi la terza piazza iridata, dopo Aragón nelle mani di Rins per un solo punto. Serve anche invertire la tendenza: dopo la Catalunya non ha più visto il podio, chiudendo spesso ai margini della top ten. Due settimane fa il peggior risultato stagionale, un 12° posto. “Credo che abbiamo superato le gare più difficili della stagione e ora possiamo solo migliorare. Dopo la delusione di Aragón, questa settimana abbiamo lavorato a Borgo Panigale per trovare soluzioni ai miei problemi e a Buriram credo che vedremo i primi risultati. Non vedo l’ora di arrivare in Thailandia, spero di ritrovare il feeling della prima parte della stagione perché voglio assolutamente cambiare la situazione.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

lorenzo dalla porta

Moto3, Motegi: Prove 1, Lorenzo Dalla Porta 1° con caduta

Gigi Dall'Igna

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “A Valencia una Ducati completamente nuova”

red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup, Luca Lunetta scelto per la stagione 2020