MotoGP: Suzuki, ad Aragon tutto nelle mani di Bautista

Ma già da Indianapolis porta da solo avanti lo sviluppo

15 settembre 2010 - 5:44

Già da Indianapolis Alvaro Bautista è l’unico pilota all’interno del box Rizla Suzuki a disporre degli ultimissimi aggiornamenti per la propria Suzuki GSV-R, conseguenza dell’ormai certo approdo di Loris Capirossi in Ducati Pramac per la prossima stagione.

La Suzuki, insomma, punta tutto sul giovane pilota spagnolo, a maggior stagione questo fine settimana al Motorland Aragon dove sarà l’unico pilota della casa di Hamamatsu al via complice l’infortunio di Capirossi rimediato alla mano destra a Misano Adriatico.

Una responsabilità che non spaventa l’ex Campione del Mondo della classe 125cc, anzi, si sente pronto ad affrontare questa inedita sfida in MotoGP.

Mi dispiace che Capirossi non ci sia“, spiega Alvaro Bautista, “avrò più responsabilità del solito, ma sono determinato a dare del mio meglio per assicurare alla squadra un buon risultato. Ho già provato al Motorland Aragon ad inizio stagione, è un bel circuito e penso che tutto sommato partiremo alla pari con gli altri piloti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fernandez Moto3

Moto3, Brno: La prima pole position di Raúl Fernández

marini ducati moto2 motogp

MotoGP: Ducati guarda anche Marini? In attesa di Dovizioso…

Moto2, Brno: Sam Lowes si conferma nelle FP3, 2° Marini