MotoGP Motegi 2019

MotoGP Motegi: Marquez firma il 10° trionfo, Quartararo-Dovi sul podio

Marc Marquez vince anche a Motegi e incassa il decimo successo stagionale. Sul podio Fabio Quartararo e Andrea Dovizioso, out Valentino Rossi.

20 ottobre 2019 - 7:59

Marc Marquez mai appagato di vittorie va a prendersi il decimo successo stagionale a Motegi. Per il campione della Repsol Honda quasi nessun fastidio è arrivato dalle retrovie, con Fabio Quartararo che ha impensierito solo nelle primissime fasi di gara. Ma ancora una volta il duo franco-spagnolo ha lasciato presagire quel che sarà il leit motiv della stagione 2020 di MotoGP. Grazie a questa vittoria Honda conquista il 25esimo titolo costruttori.

Fabio Quartararo si conferma rookie of the year come da previsione, effettua il sorpasso in classifica ai danni di Valentino Rossi e nelle ultime tre gare proverà ad insidiare il terzo posto iridato. Andrea Dovizioso non delude le aspettative e va a prendersi un podio sudato dopo una bella contesa con Maverick Vinales. Alla fine prevale la potenza del motore Ducati, ma a Borgo Panigale sanno che c’è molto da fare durante l’inverno.

Encomiabile la prestazione di Franco Morbidelli che chiude sesto, mentre Valentino Rossi chiude con un fuori pista a quattro giri dalla bandiera a scacchi. 9° Danilo Petrucci che ha scelto una strategia gomme differente dal compagno di box. Male Jorge Lorenzo che chiude fuori dalla zona punti in 17esima piazza. Per Honda difficile non chiudere gli occhi dinanzi ad un simile retrogusto amaro…

-2 giri 1’46″103 per Andrea Dovizioso che guadagna oltre un secondo e prenota il podio.

-4 giri Marc Marquez gestisce il vantaggio di 2″ da Quartararo, ma in questo finale di gara a Motegi sono Dovi e Maverick a dare spettacolo. Rossi finisce a terra!

-6 giri Petrucci si rimette davanti al Dottore. Un solo decimo di secondo tra Dovizioso e Vinales. 5° Morbidelli tallonato da Crutchlow a 2″

-8 giri Valentino Rossi sorpassa Danilo Petrucci, ma adesso davanti si ritrova un Joan Mir arrembante. Dovizioso e Vinales lottano per l’ultimo gradino del podio.

-9 giri Crolla Miller che, dopo una prima parte di gara, perde un’altra posizione ed è 8°. Morbidelli e Vinales si giocano la quarta piazza, lo spagnolo della Yamaha factory si mette davanti.

-11 giri Petrucci e Rossi si contendono la decima posizione. Il Dottore, con la gomma media al posteriore, potrebbe avere la meglio a lungo andare. Nel gruppo davanti Dovizioso si prende la posizione su Morbidelli.

-12 giri La gomma di Quartararo inizia a cedere e Marquez s’invola a +2 secondi

-14 giri Valentino Rossi ha un buon passo ma è solo 11°. In difficoltà Petrucci in nona posizione. L’errore costa caro a Miller che scivola 6° davanti a Crutchlow e Rins.

-15 giri Un altro tentativo di sorpasso a vuoto per Dovizioso, Vinales ne approfitta per superarlo, ma il forlivese si rimette davanti al pilota Yamaha. Morbidelli approfitta di un allungo di Miller e va a conquistare la terza piazza. Grandissimo Morbido!

-16 giri Cade Andrea Iannone in curva 11 per un problema tecnico.

-17 giri Andrea Dovizioso sta studiando Franco Morbidelli. Un tentativo di sorpasso va a vuoto e il forlivese finisce sull’erba senza nessuna conseguenza. Alle spalle Vinales prova ad approfittare della sbavatura, ma il motore della GP19 fa sentire la sua superiorità sui rettilinei

-18 giri Marc Marquez non riesce a prendere il largo e il vantaggio su Quartararo resta di 1″

-19 giri Gara in difesa per Vinales che resta in orbita sesta piazza. Petrucci 8°, Rossi 12°. Nulla da fare per Jorge Lorenzo che perde addirittura una posizione (20°)

-21 giri Adesso è Dovizioso che prova a fagocitare Morbidelli, nelle retrovie Rossi 13° deve fare i conti con i fratelli Espargarò

-22 giri Miller sorpassa Franky, intanto Marquez inizia a scavare il suo gap di oltre 1″ su Quartararo

-23 giri Jorge Lorenzo non si schioda dalla 19esima piazza di partenza. Partenza arrembante di Morbidelli che sta difendendo la terza posizione con i denti dagli attacchi di Miller

-24 giri Marquez subito al comando, seguito da Quartararo, Morbidelli e Miller, 5° Dovizioso, Valentino Rossi ha perso ben 4 posizioni ed è 14°

07:59 – Gomma Soft al posteriore anche per Morbidelli, Vinales, Miller e Petrucci.

07:57 – Fabio Quartararo a Motegi può intitolarsi ‘Rookie of the year’ con tre gare di anticipo, ma il vero obiettivo è rincorrere la sua prima vittoria in MotoGP per coronare una stagione ad altissimi livelli.

07:55 – Cinque minuti al via. Si attende una partenza sprint da parte di Valentino Rossi che parte dalla decima piazza. Ma davanti ci sono le Ducati ufficiali di Dovizioso e Petrucci e sorpassare non sarà per niente facile.

07:52 – Temperatura dell’aria 21,5°C, occhi puntati sulla strategie gomme. La media al posteriore sembra la scelta preferita, Quartararo ha montato la Soft per via del calo termico registrato negli ultimi 15 minuti.

07:48 – Il Team Reale Avintia annuncia che Tito Rabat non sarà in pista a causa del gonfiore alla mano destra dopo l’incidente di ieri. “Siamo spiacenti di dire che Tito non può iniziare la gara oggi, a causa dell’infiammazione della sua mano destra. Grazie per tutto il vostro supporto, spero che potremo vedere Tito più forte a Phillip Island”

07:42 – 24 i giri che dovranno compiere i piloti della MotoGP per una distanza totale di 115,2 km, 6 curve a sinistra e 8 a destra, con il rettilineo principale di 672 metri. Il Twing Ring di Motegi è di proprietà della Honda. Il complesso comprende anche una scuola di equitazione e sicurezza, pista da dirt track, go-kart, hotel, ristorante, negozi e sale per eventi

07:38 – 22 minuti al via. Marc Marquez cerca la decima vittoria stagionale dopo la 90esima pole conquistata ieri. In casa Honda si tenta di blindare il titolo costruttori, dove il gap da Ducati è +77.

07:30 – Buongiorno amici di Corsedimoto. La giornata a Motegi è iniziata subito alla grande per i nostri colori. In Moto3 vittoria di Dalla Porta che beffa Arenas al fotofinish, terzo podio stagionale per il promettente Celestino Vietti. In Moto2 Luca Marini agguanta il secondo successo consecutivo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo a Lugano

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non potevo dire no alla Honda”

suzuki motogp

MotoGP: Un nuovo motore per Suzuki. A Jerez per la conferma

Marc Marquez a Madrid

MotoGP, Marc Márquez: “Grazie Jorge, ci mancherai”