lorenzo dalla porta

Moto3, Motegi: Trionfa Dalla Porta, +47 su Canet caduto

Lorenzo Dalla Porta vince, Aron Canet cade: arriva così l'allungo decisivo dell'italiano. Sul podio con lui Albert Arenas e Celestino Vietti.

20 ottobre 2019 - 5:53

Vittoria a Motegi di Lorenzo Dalla Porta, KO Aron Canet: ecco lo strappo decisivo in ottica iridata. Il pilota Leopard Racing recupera fino alla prima posizione, lotta e riesce a mantenerla, senza farsi beffare all’ultima curva come nell’ultimo GP. Lascia il Giappone con 47 punti di vantaggio sul rivale caduto, una seria ipoteca sul titolo. Leopard Racing però si assicura già il campionato a squadre, complice il doppio zero odierno di Snipers Team, 2° in classifica. Albert Arenas è 2°, primo podio senza vittoria per lui). Terza posizione al traguardo per Celestino Vietti: 4° podio in carriera, il 3° in questa stagione, e titolo di Rookie dell’Anno sempre più vicino.

Ottimo lo scatto al via per Suzuki, López e Yurchenko, non bene Antonelli che invece perde svariate posizioni. Registriamo subito due incidenti: il primo tra Rodrigo e Kornfeil alla curva 4 (da valutare dopo la gara, visto il ritiro di entrambi), mentre nel breve rettilineo successivo cade Booth-Amos. Non una buona giornata per il team CIP: il rookie britannico in seguito si renderà protagonista di un secondo incidente, ma anche Binder si renderà protagonista di una caduta.

Al comando abbiamo a lungo un folto e battagliero gruppo di piloti (ben 22!), tra i quali i duellanti per il titolo. Finisce però nel peggiore dei modi il GP per Arbolino: cade l’alfiere Snipers, che viene evacuato in barella. Fortunatamente nessuna lesione per lui dopo i controlli al Centro Medico. In pista, dopo otto giri con Suzuki al comando, ecco che Dalla Porta prende le redini della gara. Poco dopo però ecco un importantissimo colpo di scena: Canet, sesto in quel momento, finisce a terra! Prova a ripartire, ma si vede costretto al ritiro. Doppio zero per il team Snipers: anche Fenati, ancora dolorante per un precedente infortunio alla mano sinistra, si ferma anzitempo.

Dalla Porta ha così la grande occasione di dare uno strappo determinante, ma sono rimasti in cinque a giocarsi il podio. Non si fa fregare però il leader iridato, che torna al successo in questa occasione. Si tratta del 5° successo consecutivo per un italiano a Motegi: dal 2015 la vittoria è andata ad Antonelli, Bastianini, Fenati, Bezzecchi ed ora al pilota Leopard. Albert Arenas chiude secondo, il rookie Celestino Vietti splendido terzo con un sorpasso nelle ultime curve sul pilota di casa Tatsuki Suzuki.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Johann Zarco a Valencia

MotoGP, Johann Zarco rivaluta la proposta da tester Yamaha

Jorge Lorenzo GP Valencia 2019

MotoGP, Jorge Lorenzo ‘poker face’: “Sono aperto a tutte le occasioni”

MotoGP, Valentino Rossi GP Valencia 2019

Valencia, quote bookmakers: Marquez a 1.85, Valentino Rossi a 34