Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez in Austria per sfatare un tabù

Marc Marquez non ha mai vinto in Austria, ma con la nuova specifica di motore della RC213V può giocarsella alla pari su un tracciato filo-Ducati.

6 agosto 2019 - 16:10

Dopo la giornata di test ufficiali a Brno Marc Marquez vola verso l’Austria, dove nel week-end è atteso da un’altra prova. Il campione della Repsol Honda ha lavorato su due differenti telai già dal venerdì di prove libere e al Red Bull Ring potrebbe inaugurare la seconda carena aerodinamica. L’obiettivo è ottenere una guida meno difficile, considerando che quest’anno sta raggiungendo gradi di inclinazioni estremi.

Nonostante il binomio Mrquez-Honda risulti inossidabile, il fenomeno di Cervera cerca un miglior feeling con l’anteriore. Non solo telai e aerodinamica al vaglio dei tecnici HRC, ma anche impostazioni di elettronica. Tutto dovrà risultare al posto giusto nel GP d’Austria, territorio tradizionalmente favorevole alla Ducati e dove Marc non ha mai vinto. Con la nuova specifica di motore della RC213V 2019 la musica potrebbe cambiare e consentirgli di sfatare il tabù. “Il Red Bull Ring è un circuito davvero unico, che richiede molto dai freni e dalla potenza della moto. In passato abbiamo fatto alcune gare molto eccitanti, quindi quest’anno penso che sarà di nuovo molto interessante!“.

Ancora assente Jorge Lorenzo alle prese con la riabilitazione dopo l’incidente di Assen. Il suo sostituto Stefan Bradl, dopo aver migliorato il feeling con la moto, punta ad un buon risultato. “È un circuito che ho percorso solo una volta, ma sono fiducioso – ha detto il tester tedesco -. Con il Team Repsol Honda possiamo apprendere ciò di cui abbiamo bisogno molto rapidamente. Ancora una volta, devo ringraziare HRC e il team per avermi dato questa opportunità e sono sicuro che potremo avere un altro fine settimana molto produttivo insieme“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi ‘evergreen’: “Obiettivo podio, Marquez è più veloce”

Marc Márquez, a Silverstone la pole numero 60 in MotoGP

Aprilia, MotoGP

MotoGP: Ecco il sistema di lancio Aprilia