MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez ‘cannibale’: “Compagno di squadra primo rivale”

Marc Marquez regala la Triple Crown alla Honda. Sul possibile arrivo di Suo fratello Alex in Honda avvisa: "Il compagno di team è il primo avversario".

17 novembre 2019 - 18:58

Marc Marquez chiude la stagione MotoGP 2019 con 12 vittorie, 420 punti e la Tripla Corona. “Forse il miglior campionato della mia carriera“, ha commentato il Cabroncito. Fiore all’occhiello della Honda, mai come quest’anno ha sbaragliato la concorrenza. Per questo motivo poco dovrà cambiare sulla RC213V del prossimo anno, a cominciare dal motore. Uno dei veri motivi che hanno spinto Jorge Lorenzo ad annunciare il suo ritiro. “I numeri e le statistiche parlano da soli, abbiamo mostrato il nostro potenziale in questa stagione. È stata una stagione perfetta che sarà difficile da migliorare“.

Un dominio assoluto che ha reso scontato l’esito del campionato già prima della pausa estiva. “Il problema è che le persone si abituano a questi risultati. Questo non è normale. È normale vincere sei o sette gare in una stagione se si desidera ottenere il titolo. Quindi cerchi sempre di salire sul podio, ma fai anche qualche errore. Ovviamente gli avversari stanno aspettando dove farò errori“. Marc Marquez non si è mai accontentato, neppure dopo la tappa in Thailandia dove si è riconfermato campione per l’ottava volta. Ha continuato a cercare la vittoria, praticamente da solo ha battuto la Ducati nella classifica del miglior team.

ALEX MARQUEZ IN PRIMO PIANO

L’inizio del Gran Premio era iniziato male, con Marc Marquez costretto ad inseguire dopo la partenza dalla prima fila. Eppure dopo meno di due giri il Cabroncito ha saputo trovare la giusta traiettoria per mettersi all’inseguimento di Fabio Quartararo. “È successo qualcosa, la moto si muoveva e la mia postura non era quella giusta, quindi non sono andata via così bene. Ma a parte questo abbiamo mostrato un grande ritorno: in due giri abbiamo superato molti piloti. Fabio stava aprendo un vuoto, ma l’ho chiuso in due giri. Prima della gara sapevo che Fabio Quartararo sarebbe stato veloce nei primi giri e Maverick [Viñales] avrebbe potuto essere più veloce alla fine. Non so cosa sia successo a Maverick perché ho visto che era lontano dalla vetta“.

A fare notizia non è tanto la sua dodicesima vittoria, ma l’ascesa di suo fratello Alex in MotoGP con HRC. Stamane nessun annuncio per non oscurare il momento di Jorge Lorenzo. Ma per martedì è già pronta una RC213V con livrea nera. “Non c’è niente da fare, la gente parla molto. Mi sono semplicemente concentrato sul mio primo gran premio. So che Emilio [Alzamora], mio ​​fratello e Honda hanno parlato. Ma so che c’erano tre nomi, è l’ultima informazione che avevo – ha concluso Marc Marquez -. Mi sono semplicemente concentrato sul campionato a squadre che era importante per Repsol”. Ma chiarisce: “Chiunque sia il mio compagno di squadra sarà il mio primo rivale da battere“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ritorna a Lugano: tempo di affari e incognita MotoGP

MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Dovizioso provaci ancora: Marquez obiettivo non impossibile

miguel oliveira tech3

Miguel Oliveira: “MotoGP in Portogallo? Un sogno, ma…”