MotoGP, Marc Marquez e Andrea Dovizioso

MotoGP, Marc Marquez a rischio: Andrea Dovizioso attende la Honda

Marc Marquez rischia di saltare anche la stagione MotoGP 2021. Andrea Dovizioso resta in attesa non impegnandosi come collaudatore.

12 novembre 2020 - 9:37

Le condizioni di salute di Marc Marquez restano un’enigma. Riuscirà a ritornare regolarmente in pista nella prossima stagione MotoGP? Per adesso HRC conferma che salterà gli ultimi due Gran Premi del 2020, una notizia ormai scontata da settimane. Di certo il recupero del Cabroncito non procede regolarmente, altrimenti lo rivedremmo già in sella alla Honda RC213V, quantomeno per studiarne l’evoluzione in ottica 2021.

Si vocifera che dovrà sottoporsi ad un terzo intervento, per scongiurare il rischio di pseudoartrosi omerale. Alberto Puig, secondo quanto riporta Paolo Ianieri su ‘La Gazzetta dello Sport’, avrebbe proposto un contratto part-time a Cal Crutchlow per un’eventuale sostituzione di Marc Marquez. Ma il britannico ha risposto picche, preferendo firmare un contratto biennale con Yamaha in veste di collaudatore che gli frutterà sui 350 mila euro l’anno. L’annuncio forse già nel weekend.

L’ipotesi del terzo intervento

Intanto Marc si è sottoposto e verrà sottoposto ad ulteriori accertamenti. Stavolta non c’è fiducia cieca nel dott. Xavier Mir. Ha richiesto consulti a numerosi specialisti ortopedici in Austria, probabilmente al Red Bull Trainingszentrum di Thalgau. E si è rivolto alla statunitense Mayo Clinic, centro di riferimento mondiale per l’arto superiore. In mancanza di calcificazione ci sarà un’altra operazione. “L’omero distale è molto sollecitato biomeccanicamente nelle rotazioni, ancor più in un motociclista – spiega il prof. Giuseppe Porcellini -. La doppia esposizione chirurgica può aver rallentato la formazione del callo osseo per la guarigione meccanica omerale“.

In questo caso i tempi di recupero ripartirebbero da zero. A Marc Marquez servirebbero altri sei mesi di stop, tra immobilizzazione forzata dell’arto (tre mesi) e una difficile riabilitazione altrettanto lunga. La stagione 2021 prende il via tra quattro mesi e mezzo e il campione di Cervera si ritroverebbe senza aver guidato una MotoGP per oltre un anno. Tra l’altro con un Mondiale già iniziato. Intanto Andrea Dovizioso resta in attesa, pronto ad un’eventuale chiamata per affiancare Pol Espargarò…

8 commenti

Uomo Ragno 79
20:12, 12 novembre 2020

é bellissimo non vedere Marquez in pista, il Mondiale è Molto piu bello

fzanellat_12215005
11:54, 12 novembre 2020

Puig non voleva accettare di perdere il mondiale e ha permesso a Marc di scendere in pista dopo 5 giorni.
L’errore è grave quanto i medici che gli hanno dato l’ok.
La Honda senza Marquez è perduta, ma si vede bene dai risultati di questa stagione.

fzanellat_12215005
11:49, 12 novembre 2020

Puig dovrebbe essere licenziato per aver permesso a Marc di scendere in pista dopo la prima operazione.
Non si tratta solo di guarire,ma si parla addirittura di
carriera a rischio.Moralmente è una botta tremenda
anche per uno tenacie come Marquez.

    Uomo Ragno 79
    20:07, 12 novembre 2020

    Invece a Puig gli dovrevbbero fare un monumento per aver fatto in modo che quell’uomo di merda si sia fatto male. Carriera a rischio Magari

    Anonimus
    12:59, 12 novembre 2020

    Concordo, ma la colpa è anche dello stesso Marc… si è montato un po’ troppo la testa.

mirkotoso8_15103300
11:14, 12 novembre 2020

Al di là della tifoseria (io sono un gran tifoso di Valentino Rossi) ritengo che sia un gran peccato perdere un talento come Marc Marquez ancora per qualche mese, con la speranza di rivederlo presto competitivo ed entusiasmante come sempre.
Riguardo Dovizioso non penso che un suo passaggio alla Honda possa giovare al team (e ai suoi tifosi) perché per limiti di età dovrebbe mettere in conto la necessaria curva di apprendimento di una moto efficace, ma molto complessa, prima di raggiungere obbiettivi soddisfacenti.
Sarebbe bello invece vedere ancora per un anno Alex Marquez sulla stessa sella…peccato!!!!!

    fzanellat_12215005
    12:10, 12 novembre 2020

    Hai perfettamente ragione.Marc è un talento pazzesco
    e sarebbe un peccato se non fosse più in grado di
    dare il 110%.La Motogp perderebbe il suo fenomeno.

mirkotoso8_15103300
11:03, 12 novembre 2020

Gran peccato perdere ancora per qualche gara uno straordinario talento come Marquez e spero che al suo ritorno abbia o recuperi la sua solita grinta e fame di vittoria.
Riguardo a Dovizioso, non penso che possa fare più molto su una Honda Factory, a causa dei limiti fisiologici imposti dalla necessaria curva di apprendimento di una moto efficiente ma complessa, in considerazione della sua età anagrafica.
Sarebbe invece interessante vedere Alex Marquez ancora un’anno sulla stessa sella…peccato!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso: la “gabbia” della MotoGP e la libertà del motocross

MotoGP, Joe Roberts

MotoGP, il manager di Joe Roberts: “Aprilia occasione mancata”

MotoGP, Luca Marini-Pecco Bagnaia-Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e “new generation”: obiettivo Mondiale tricolore