MotoGP, Marc Marquez e Andrea Dovizioso

MotoGP, la legge del karma tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez

Dopo l'infortunio di Andrea Dovizioso sarà Marc Marquez ad approfittarne nella stagione MotoGP 2020. Una situazione a parti invertite rispetto a 3 mesi fa.

29 giugno 2020 - 16:41

Il motocross resta uno degli allenamenti preferiti per i piloti della MotoGP, ma molto spesso provoca spiacevoli inconvenienti. Nei mesi scorsi è costato un paio di notti in ospedale a Maverick Viñales e qualche settimana di riposo assoluto. Nel 2017 fu la volta di Valentino Rossi alla vigilia del Mugello, quando riportò trauma toracico e addominale. Quell’anno fu “maledetto” anche per Alex Rins durante un allenamento nei pressi di Barcellona. L’anno prima a farne le spese fu Jack Miller, quando sulla pista di Bellpiug ha riportato la frattura di tibia e perone.

L’ultimo nella lista degli infortunati è Andrea Dovizioso, l’anti Marc Marquez dal 2017 ad oggi. Avrà percorso centinaia di giri sulla pista di Monte Coralli. Nelle ultime settimane ha persino intensificato gli allenamenti sullo sterrato vicino Faenza, ma l’imprevisto era dietro l’angolo. “Ci sono dei canali profondissimi che ti obbligano a guidare in modo totalmente diverso da come sono abituato, devi entrare e usare tanta energia“, ha spiegato il forlivese a ‘La Gazzetta dello Sport’. Fortunatamente il prezzo da pagare non è eccessivamente alto. Sarà in griglia di partenza a Jerez, probabilmente non al 100%.

LA BEFFA DEL DESTINO

Ironia della sorte, se la stagione MotoGP fosse cominciata regolarmente a Losail nel mese di marzo Marc Marquez avrebbe avuto vita non facile. Reduce dall’intervento alla spalla, nell’ultimo test invernale non era ancora al top della forma . Andrea Dovizioso e gli altri avrebbero potuto approfittare della situazione. A meno di tre settimane dall’inizio “straordinario” del Mondiale le parti si sono invertite. Il campione della Repsol Honda è in perfette condizioni e sarà lui a poter trarre vantaggio dalla precarietà fisica dell’avversario. Marc Marquez non ha mai riportato infortuni seri durante gli allenamenti in motocross.

Anzi, prima di intraprendere la carriera su pista era sul punto di entrare nel mondo offroad. Si allena spesso con l’ex campione spagnolo Jose Luis Martinez a Rufea per perfezionare il suo stile di guida. “Mi piace dover improvvisare sulla moto. Questo è qualcosa che puoi usare per migliorare te stesso sulla MotoGP. Guido sulla moto da cross sin dalla mia infanzia“. La corsa verso il nono titolo mondiale inizia in discesa.

Video: Instagram @marcmarquez93

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò: “Aprilia avrà presto un team satellite”

Moto2 - Mistral 610 - Tech3

Moto2, la tecnica: la sfida mondiale della Mistral 610 del team Tech3

MotoGP, l’ex di Marc Marquez in topless… per uscire dall’ombra