MotoGP: la classe CRT a Brno presentando diverse novità

Aleix Espargaro leader, Martin Bauer wild card

22 agosto 2013 - 4:47

Destinata a scomparire al termine di questa stagione lasciando spazio alle “Production Bike Race” (o similari) di Honda e Yamaha rispettando il nuovo regolamento in materia, la classe CRT della MotoGP questo fine settimana affronta l’undicesimo appuntamento stagionale presentando diverse novità, ma con il solito punto di riferimento della categoria: Aleix Espargaro. Campione del Mondo in carica tra i “Claiming Rule Team”, il portacolori del team Aspar quest’anno ha dettato legge conquistando sinora 8 vittorie su 9 gare disputate (unica battuta d’arresto a Laguna Seca con il concomitante successo di Hector Barbera) riuscendo, in condizioni particolari e favorevoli (vedi Assen e Sachsenring) persino ad avvicinare alcuni prototipi MotoGP 1000cc ufficiali. Con questo sensazionale ruolino di marcia il pilota iberico, raggiunto e superato il giro di boa della stagione, ha di fatto “doppiato” i suoi più diretti inseguitori in classifica: 56 punti contro i 24 conseguiti da Hector Barbera (con la BQR-FTR Kawasaki di Avintia Blusens l’unico a spezzare l’egemonia del trio Espargaro-ART-Aspar), poco staccati anche Colin Edwards (“poleman” di classe a Indy con la FTR Kawasaki del Forward Racing), Randy De Puniet ed il nostro Danilo Petrucci. Se per la corsa al titolo CRT non vi sono particolari ragioni d’interesse, il fine settimana all’Automotodrom di Brno presenta diverse novità anche in ottica 2014. Come risaputo sin dal fine settimana di Indianapolis, lo stesso Aleix Espargaro rientra in diverse trattative (importanti) di mercato per la prossima stagione: conferma da Aspar con una ART (o meglio, Aprilia) o passaggio al Forward Racing con il progetto sviluppato su base Yamaha M1 “in leasing” (motore, telaio, ma centralina elettronica Magneti Marelli by Dorna e serbatoio da 24 litri)? Il forte pilota iberico, come ribadito dal CEO Forward Racing Giovanni Cuzari ai microfoni del sito web ufficiale della MotoGP, fa parte della lista di candidati in buona compagnia di Nicky Hayden, Jonathan Rea, ma anche degli attuali piloti titolari Colin Edwards (pole e 2° posto di classe a Indianapolis) e del nostro Claudio Corti.

Insomma, si muove il “mercato”, ma restando nella più stretta attualità ci sono punti importanti in palio al Masaryk Circuit per il mattatore tra i “Claiming Rule Team” Aleix Espargaro, così come per la coppia Avintia Blusens formata da Hector Barbera e Hiroshi Aoyama, in difficoltà a Indy senza feeling sull’anteriore della BQR-FTR motorizzata Kawasaki. Con lo stesso propulsore ha invece concretizzato un bel passo avanti il Forward Racing con un Colin Edwards in gran spolvero e Claudio Corti a più riprese in corsa per il podio “di classe”. Un traguardo già raggiunto dall’altro nostro portabandiera della categoria Danilo Petrucci, senza alcun dubbio tra le note positive del 2013 con la Ioda-Suter-BMW, in diverse occasioni primo effettivo avversario di Aleix Espargaro e decisamente meritevole di una chance importante per la prossima stagione nella top class. “Petrux” a Brno rischia inoltre di esser l’unico portabandiera Iodaracing Project a seguito dei problemi di budget incontrati da Lukas Pesek, in cerca di una soluzione nelle prossime 24 ore per presenziare regolarmente al proprio Gran Premio di casa.

Ci sarà dopo il forfait di Indianapolis invece Karel Abraham, al via con una ART del Cardion AB Motoracing di Abraham Sr che per il 2014 ha già predisposto l’acquisto di una Honda PBR. Sempre in vista dell’anno venturo, il Paul Bird Motorsport ha confermato che proseguirà lo sviluppo dell’attuale PBM 01 su base motoristica Aprilia RSV4, possibilmente affiancato un altro britannico accanto a Michael Laverty: primo indiziato Alex Lowes (attuale protagonista del British Superbike), mentre resta da scrivere il futuro di Yonny Hernandez, quest’anno lontano dagli exploit evidenziati nella passata stagione. Da segnalare infine per il GP di Brno la presenza in qualità di wild card dell’austriaco tri-Campione IDM Superbike Martin Bauer, al via con una Suter BMW dell’esordiente Remus Racing Team, con tre motori a disposizione (secondo regolamento) per il fine settimana e già diversi test all’attivo proprio su questo tracciato. MotoGP World Championship 2013 La Classifica di Campionato CRT 01- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – 56 02- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – 24 03- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – 20 04- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – 19 05- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – 18 06- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – 7 07- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – 7 08- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – 5 09- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – 3 10- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – 2 11- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – 2 12- Javier Del Amor – Avintia Blusens – BQR FTR – 1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi ad Aragon

Valentino Rossi boccia Tsuji: “Il cambio migliorerà lo sviluppo della moto”

Jorge Lorenzo

MotoGP: Jorge Lorenzo-Honda è un calvario, ma chi molla paga

Marc Marquez ad Aragon

MotoGP, Marc Marquez: “La caduta? Un rischio che dovevo prendere”