Alberto Puig e Takeo Yokohama

MotoGP, Honda in piena crisi: inviato un osservatore ai box

Nel week-end MotoGP in Catalunya ai box Honda si è rivisto l'ex direttore tecnico Shinichi Kokubu. I risultati di Marc Marquez e Pol Espargarò preoccupano.

6 giugno 2021 - 8:01

In casa Honda non tira una bell’aria. Nelle qualifiche MotoGP al Montmelò abbiamo riassistito allo spettacolo, stavolta divertente, di Marc Marquez all’inseguimento della scia. Stavolta il pilota di riferimento era Jack Miller che ha vestito i panni della lepre per il Cabroncito. L’alfiere Ducati però l’ha messa sul ridere: “Quanto paghi?“, ha mimato a Marc uscendo dai box nel vederselo a fianco. “Se parti preoccupandoti di chi è dietro hai già perso. E comunque il primo traino è gratis“, ha affermato l’australiano dopo avere conquistato l’accesso alla Q2 insieme a Pol Espargarò

Poco conta se Marc Marquez non sia riuscito a passare alla seconda manche di qualifiche. Alla fine ringrazia il rivale e rimanda la sfida a tempi migliori, condendo con buon umore una scena davvero triste per l’Ala dorata. Le parole di Pol Espargarò pesano come un macigno, considerando che arrivano dalla Casa più vincente dell’era MotoGP. “Abbiamo bisogno delle concessioni, altrimenti l’anno prossimo i soli cinque giorni di test non saranno sufficienti per uscire da dove siamo“. Il fuoriclasse di Cervera non è d’accordo. “Non le voglio, perché significherebbe che non faremo podi. Siamo in un momento difficile, ma penso che otterremo un podio prima della fine dell’anno“.

Difficile nascondere una certa preoccupazione ai box HRC. Anche Alex Marquez e Taka Nakagami hanno un feeling peggiore rispetto alla scorsa stagione MotoGP. Una delle possibili cause è da ricercare nella nuova gomma posteriore Michelin, ma sicuramente non è l’unico problema. “Seguire un altro pilota per essere veloce, ecco dove siamo in questo momento“, ha aggiunto Pol Espargarò. La situazione rischia di diventare esplosiva in Honda. Ai box si è rivisto Shinichi Kokubu, direttore tecnico ai tempi dell’addio di Shuhei Nakamoto e poi di Livio Suppo, prima di essere esiliato in Superbike per far posto a Takeo Yokohama. Il suo compito? Fare rapporto ai vertici della HRC in Giappone. C’è da scommettere che entro la fine del 2021 salterà qualche testa…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 morbidelli sachsenring

Moto2, Italia vincente al Sachsenring solo con Morbidelli. Ed in 250cc…

La Honda RC213V nel test in Catalunya

MotoGP, Alberto Puig: la Honda “total black” resta top secret

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”