Jorge Lorenzo ex pilota MotoGP

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “Su Jorge Lorenzo decisione sbagliata”

Gigi Dall'Igna ricorda la sua amiciza e il rapporto professionale con Jorge Lorenzo, dalla 250cc alla MotoGP. "Ci ha regalato tante emozioni".

8 dicembre 2019 - 11:05

Non c’è stato neppure il tempo di celebrare l’addio alla MotoGP di Jorge Lorenzo. Dopo la gara a Valencia il maiorchino è tornato subito a Lugano, ha preparato le valigie e si è messo in volo verso Bali. La classe regina 48 ore dopo era nuovamente in pista per il primo test invernale, prima di spostare armi e bagagli verso Jerez. Tanti abbracci e qualche lacrime all’interno del paddock subito dopo la conferenza stampa, soprattutto in casa Ducati.

Per il team di Borgo Panigale Jorge Lorenzo rappresenterà sempre la grande occasione mancata. Gigi Dall’Igna ha persino provato a riportarlo in Ducati l’estate scorsa, con un anno di transizione in Pramac. Obiettivo mancato per intervento della Honda, ma nella mente del pentacampione c’era già la possibilità di appendere il casco al chiodo. “Lo conosco dall’inizio della sua carriera, è un pilota molto importante per me, abbiamo vinto due titoli mondiali nella classe 250cc“, ricorda Dall’Igna in un’intervista a MotoGP.com. Dopo nove stagioni con la Yamaha e tre titoli, Jorge Lorenzo ha cercato una nuova sfida con Ducati, dove ha ritrovato l’ingegnere veneto. Ma la collaborazione è durata solo due anni, troncata proprio sul più bello: la prima vittoria con la Desmosedici al Mugello.

La rinascita dello spagnolo è arrivata troppo tardi, quando aveva già un accordo verbale con Repsol Honda. Impossibile tornare indietro, i vertici Ducati hanno sbagliato non poco nella gestione della “cosa pubblica”. “A volte devi prendere una decisione prima di avere tutti i dati necessari“, ha spiegato Gigi Dall’Igna. “E a volte può essere una decisione sbagliata, ma non possiamo farci nulla“. Per circa un anno e mezzo tra Jorge Lorenzo e la Rossa non era mai scoccato il vero amore, con soli tre podi nella stagione MotoGP 2017 e 7° posto finale. “Il giorno del suo addio non è stato certamente il giorno più bello della mia vita, ci ha regalato molte grandi emozioni durante la sua carriera e ci mancherà“. Ritorno in Ducati? “Non credo che succederà, dopo i gravi incidenti ha perso motivazione e non credo che cambierà idea“.

2 commenti

giosaffatto_14412193
14:27, 13 dicembre 2019

Per fortuna che c’è Gigi. Semplice, schietto, sincero. Non di certo un politicante. Pratico di motori e moto, non di chiacchiere e non di scuse. Gigi non è un fighetto. Per fortuna che c’è Gigi.

Fra4314
18:56, 8 dicembre 2019

Un vero peccato, occasione mancata per davvero

POTRESTI ESSERTI PERSO:

rins motogp

MotoGP: Alex Rins, finalmente il podio! Con ‘saluto’ e dedica a Luis Salom

marini moto2

Moto2, Luca Marini vince ancora: “Lowes molto veloce, poi la gomma è calata…”

MotoGP, Fabio Quartararo in Catalunya

MotoGP, Fabio Quartararo in stile Gomorra: “La mia vittoria più bella”