MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli-Lin Jarvis: faccia a faccia in casa Yamaha

A Jerez Franco Morbidelli sale sul podio, ma la situazione resta difficile per questa stagione MotoGP. Incontro chiarificatore con il boss Yamaha Lin Jarvis.

3 maggio 2021 - 8:03

Il primo podio di questa stagione MotoGP strappa un sorriso a Franco Morbidelli, ma non servirà a risollevare il morale. Sarà un lungo campionato in sella ad una Yamaha YZR-M1 “antiquata”, ma sul circuito di Jerez il gap tecnico si è avvertito meno. “Questo podio è straordinariamente carino. Sono davvero sbalordito perché sapete tutti com’è la mia situazione, finora è stata una stagione difficile per me. Ma siamo ancora tra i primi 3“.

Nella volata finale ha provato a insidiare la seconda piazza dell’amico Pecco Bagnaia, ma era impossibile. “Ho cercato di tenere Pecco dietro di me il più a lungo possibile“, ha detto il vicecampione MotoGP. “Non mi ero nemmeno accorto che mi avesse preso sul rettilineo. Era come se fossi stato colpito da un fulmine. Poi ho fatto di tutto per potergli stargli vicino il più possibile. Alla fine ho voluto mettergli un po’ di pressione, ma la mia prestazione non lo permetteva“.

Uno sguardo al futuro

Ottavo posto in classifica a quota 33 punti, senza il problema fisico di Fabio Quartararo non sarebbe salito sul podio andaluso. Franco Morbidelli non guarda con più ottimismo al prossimo round MotoGP a Le Mans. “No, per niente. Ora mi sto godendo questo momento e questo terzo posto. Non mi importa molto del futuro. Questa categoria è così competitiva. È così difficile. Potresti essere in pista oggi ed essere tra i primi. Ma domani puoi stare di nuovo molto indietro. Ecco perché vivo nel presente“. Ma un’occhiata al futuro bisogna pur darla, perché sono giorni decisivi per pianificare il 2022.

Yamaha dovrà trovare un accordo con il team satellite, la scelta oscilla tra Petronas SRT e VR46. In ogni caso avrà una M1 ufficiale, come gli è stato garantito da Lin Jarvis in prima persona. “Ho parlato con Lin. Gli ho detto i miei pensieri sulla situazione e sono stato molto franco con lui. Anche lui è stato molto sincero con me“, ha spiegato Franco Morbidelli. “Ha compreso la mia situazione, ma siamo finalmente giunti entrambi alla conclusione che sono stato sfortunato a causa dei contratti, della situazione Covid e altre cose. Spero che la fortuna che mi è stata tolta quest’anno, mi restituirà qualcosa nella vita“. Certo, per il futuro avrà una M1 factory, ma questa stagione MotoGP gli nega ogni speranza iridata.

2 commenti

makiland
12:05, 3 maggio 2021

Penso che Morbido, se vrà la chance di essere supportato da una squadra che crede fortemente in lui farà cose che solo VR potrebbe fare … con 15 anni di meno !

alle22_6027746
8:29, 3 maggio 2021

Buona notizia per il 2022 ma almeno per quest’anno qualche aggiornamento di aerodinamica e sospensioni la yamaha potrebbe passarli a Morbidelli, visto che solo il motore e’ congelato.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi si scusa con i fan: “Vado al massimo, mi dispiace”

motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”

morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Ho forzato i tempi, ma è la scelta giusta”