fabio quartararo marc marquez

Fabio Quartararo, è lui il nuovo anti-Márquez?

Fabio Quartararo è la rivelazione in MotoGP in questo 2019. Potrebbe essere lui il pilota in grado di ostacolare il campione Marc Márquez?

10 ottobre 2019 - 11:21

Fabio Quartararo, un pilota su cui pochi avrebbero scommesso quest’anno, essendo all’esordio nella categoria regina. Eppure i suoi numeri sono già impressionanti. Aveva colpito nei test invernali, ha stupito con il giro veloce in gara in Qatar, ma con la pole a Jerez s’è capito che il giovane francese faceva sul serio. Al Chang International Circuit c’è mancato davvero poco per cogliere il successo, cedendo solo all’ultima curva al campione Marc Márquez. I presupposti ci sono tutti per diventare il principale rivale del pilota di Cervera già nella stagione 2020.

Due volte campione nel CEV Moto3, la prima volta ad appena 14 anni, Fabio Quartararo è approdato nel Mondiale nel 2014 con tutti i favori dei pronostici. In realtà bisogna dire che il pilota francese non ha impressionato particolarmente. Nel suo anno da rookie ha ottenuto due podi, gli unici però nel biennio vissuto in Moto3. Approdato in Moto2, gli unici risultati di rilievo sono una vittoria ed un secondo posto ottenuti nel 2018, sua ultima stagione nella categoria intermedia. Nel corso di questa stagione viene annunciato come uno dei due piloti dell’esordiente Petronas Yamaha SRT, nuova squadra satellite della casa dei tre diapason.

Una scelta che aveva destato non poche perplessità, visti appunto i risultati ottenuti in precedenza. Il debutto in MotoGP non è stato dei migliori: 5° in griglia in Qatar, la sua moto si spegne nel giro di ricognizione e scatta dalla pit lane, chiudendo fuori dai punti. In questa stagione ha anche collezionato tre ritiri, ma nelle altre gare il suo peggior risultato è stato il 10° posto al Mugello. A Jerez arriva la prima (di quattro) pole in MotoGP: è il più giovane pilota di sempre ad ottenere questo risultato nella categoria. Al Montmeló arriverà il primo piazzamento sul podio, a cui ne seguiranno altri quattro, l’ultimo proprio la settimana scorsa in Thailandia.

L’ultimo Gran Premio se vogliamo è stato il vero acuto stagionale: per tutta la gara è rimasto in testa, seguito da Marc Márquez. Sul finale l’avvincente duello tra i due, con il rookie che vedeva la possibilità di agguantare il primo successo, negatogli dal catalano solo all’ultima curva. La vittoria dovrà aspettare, ma Quartararo continua a mostrare la sua costanza crescita. Questo però sarebbe il risultato che gli permetterebbe di accedere a un ristretto club di rookie vincenti all’esordio. Parliamo di piloti del calibro di Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo e Marc Márquez.

Quartararo ha già raggiunto il numero di pole dei primi due al debutto nella categoria regina. Oltre a ciò, è il quarto pilota con più podi in questa stagione, dietro solo al neo campione del mondo (14), a Dovizioso (sette) ed a Viñales (sei). Nelle ultime nove gare in particolare è stato il terzo pilota con il maggior numero di punti conquistati, 112, ex aequo con Andrea Dovizioso. Lo superano solamente Marc Márquez (210) e Maverick Viñales (123). Quartararo poi è il secondo rookie come numero di giri completati al comando, ben 66 finora, preceduto solo dall’8 volte iridato con 83. Da dire che mancano ancora 4 GP alla fine della stagione.

Una stagione non ancora conclusa ma già notevole per il pilota di Nizza. Dopo il GP al Buriram, lo stesso Marc Márquez ha ripetuto quanto già detto dopo la tappa a Misano (Quartararo aveva chiuso 2° ad appena 9 decimi, mantenendosi incollato a lungo). “Fabio sarà uno dei maggiori rivali per il titolo nel 2020.”  Anche Valentino Rossi ha parlato del pilota francese come parte del futuro Yamaha. Fino ad ora l’unico che ha battuto il campione di Cervera è stato Jorge Lorenzo, quando ancora correva per la casa di Iwata. Fabio Quartararo sarà in grado di tentare il colpaccio?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a Motegi

MotoGP, Valentino Rossi: “Yamaha può fare ogni cosa se vuole”

MotoGP Motegi

MotoGP Giappone: orari TV SKY, TV8 e streaming

suzuki guintoli motegi

MotoGP, Motegi: Suzuki, con Guintoli debutta un prototipo 2020