MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Accordo KTM-Michelin sulle gomme”

Fabio Quartararo non si spiega l'eccessivo calo gomme durante la gara MotoGP a Brno. E avanza la sua teoria: "KTM e Michelin hanno scelto la gomma insieme".

11 agosto 2020 - 7:30

Dopo la tappa MotoGP a Brno sono diversi i piloti, soprattutto di marca Ducati, a puntare l’indice sulla Michelin. A cominciare da Jack Miller che ha insinuato dubbi sui due francesi in prima fila con Danilo Petrucci a fargli da eco. Poi Andrea Dovizioso che da mesi lamenta problemi con la nuova gomma posteriore. E Valentino Rossi che ha avanzato dubbi sulla qualità delle mescole.

Al coro si aggiunge adesso anche Fabio Quartararo che non riesce a spiegarsi la perdita di grip nella seconda parte di gara. Settima piazza finale, ma nel finale si è visto superare impotente dai piloti di ogni marca, con il vincitore Brad Binder che gli ha rifilato 1″ a giro. Un evento apparentemente inspiegabile per il leader della classifica MotoGP, ma ha una sua teoria. “Penso che alla fine del lockdown la KTM abbia fatto molti test a Brno e in Austria. Penso anche che la Michelin abbia lavorato con loro per scegliere la gomma giusta per questa gara“.

In Austria KTM verso il bis?

KTM prima di ogni altro costruttore MotoGP è tornata in pista per un test con Dani Pedrosa e Pol Espargarò. “Penso che sapessero la gomma giusta per la gara prima dell’inizio del GP e penso che la Michelin abbia portato la gomma giusta sulla base di questi test. Quindi avevano già molta esperienza prima del week-end“, ha aggiunto Fabio Quartararo.

In Austria la casa di Mattighofen potrebbe beneficiare nuovamente di questo vantaggio secondo la teoria del pilota Petronas SRT. “Ovviamente questi erano i migliori pneumatici per loro. Quindi sì, è stata dura per noi perché non ci aspettavamo una gara come questa. Sappiamo che hanno già testato in Austria. Non solo Brad, non solo Dani, ma tutti i piloti KTM. Quindi dobbiamo stare attenti ed essere molto intelligenti per prendere molti punti. Vedremo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mandalika sag team moto2

Moto2: Ecco il Pertamina Mandalika SAG Team, Lüthi primo pilota

Beirer Petrucci KTM MotoGP 2021

MotoGP, Danilo Petrucci: “KTM può essere la mia ultima chance”

MotoGP, la storia: Kreidler e la 50cc, una categoria dimenticata (parte 1)