oliveira lecuona motogp

MotoGP: ‘esordio’ a Valencia per Oliveira, non per il rookie Lecuona

Oliveira e Lecuona motivati verso l'ultima tripletta stagionale. Poncharal: "Speriamo in gare belle come a Teruel, puntiamo sempre alla top 8."

2 novembre 2020 - 14:58

Il Motomondiale si avvia verso le sue battute conclusive: manca solo l’ultima tripletta, si comincia a Valencia questo weekend per il Gran Premio d’Europa. Situazione curiosa in casa Tech3 in occasione di questo evento: infatti Miguel Oliveira, pur al secondo anno nella classe regina, è all’esordio da pilota MotoGP su questa pista. Ricordiamo infatti che nel 2019 era fuori causa per un problema ad una spalla. Suo sostituto per l’occasione è stato proprio l’attuale compagno di box Iker Lecuona, rookie della categoria quest’anno e protagonista di un debutto anticipato (ma sfortunato in gara).

“Ci auguriamo che queste ultime gare siano belle come quella a Teruel” ha dichiarato il boss Hervé Poncharal. Ricordiamo, 6° Oliveira e 9° Lecuona, un doppio bel risultato finale. “L’anno scorso non abbiamo potuto correre a Valencia con Miguel a causa del suo infortunio” ha sottolineato. “Per Iker invece quella è stata la prima gara in MotoGP. Ma sappiamo che questo è un circuito sempre complesso per queste moto. Sarà un po’ un ‘salto nell’ignoto’ per noi, vedremo se avremo compiuto progressi rispetto all’anno scorso. Puntiamo sempre alla top 8, un obiettivo direi ragionevole.”

Oliveira si presenta bello carico alla tripletta finale: soprattutto non vede l’ora di correre sul tracciato di casa, ma prima c’è Valencia. “Un bel tracciato per me: ho vinto le ultime gare che ho disputato!” ricorda il pilota portoghese, andando con la memoria al periodo Moto2. Come detto, per lui sarà la prima volta al Circuit Ricardo Tormo da pilota MotoGP. “Saranno settimane impegnative, questo lo sappiamo, ma siamo pronti.” L’ultima gara sarà a Portimao. “Non vedo l’ora di arrivare all’appuntamento finale. Questo mi dà una motivazione entra per questa tripletta.”

Dal canto suo, Lecuona vuole chiudere nel miglior modo possibile la sua prima stagione nella classe regina. “Vogliamo prolungare questo momento positivo” ha rimarcato il giovane spagnolo. “Nelle ultime due settimane ad Aragón ho imparato davvero tanto, il feeling è migliorato e sono riuscito a lottare per stare con i più rapidi in campionato. Dobbiamo quindi continuare così, lavorando come sempre e puntando una volta di più alla top ten. Sono di avere le capacità per riuscirci nelle prossime gare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fausto gresini motogp

MotoGP: Fausto Gresini, sveglio e collaborativo. “Grande forza di volontà”

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Pit Beirer: “Con Danilo Petrucci gestiremo meglio di Ducati”

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Ora che sono padre ho più paura”