MotoGP, Carmelo Ezpeleta

MotoGP, Carmelo Ezpeleta: “Situazione in continua evoluzione”

Il CEO Dorna Carmelo Ezpeleta spiega quanto successo per i Gran Premi in Qatar e Thailandia. Ma conferma: "Ci sarà una stagione MotoGP 2020."

2 marzo 2020 - 17:33

In meno di 24 ore è arrivato prima l’annuncio della cancellazione del GP del Qatar per la categoria MotoGP, seguita al posticipo della tappa in Thailandia. La stagione 2020 del Motomondiale sembra destinata a subire gravi ritardi a causa del coronavirus e delle misure restrittive adottate verso alcuni paesi. In tal senso ha preso la parola Carmelo Ezpeleta, che spiega così quanto successo finora

“Siamo rimasti a stretto contatto con le autorità del Qatar per capire cosa fare” ha dichiarato il CEO Dorna. “Durante il fine settimana la situazione è sensibilmente cambiata. Domenica sul tardi abbiamo ricevuto indicazioni dalle autorità del Qatar riguardo la situazione in Italia e nel mondo. Tutte le persone di nazionalità italiana o residenti in Italia devono confermare di non essere stati in quel paese negli ultimi 14 giorni.”

“In caso contrario, l’ingresso in Qatar non è vietato, ma si renderà necessaria una quarantena per le due settimane successive.” Una situazione ingestibile. “Questo chiaramente non è possibile per il nostro personale. Per questo abbiamo deciso di cancellare il GP per la categoria MotoGP. Moto2 e Moto3 invece hanno disputato i test in questo periodo e quindi procederanno regolarmente, così come la Asia Talent Cup.”

Carmelo Ezpeleta passa poi alla questione in Thailandia. “Abbiamo parlato con le autorità, che ci hanno avvisato dopo un meeting tenuto lunedì mattina presto. Non dipende dagli italiani o da persone di altre nazionalità, hanno solo deciso di cancellare gli eventi con un gran numero di persone. Abbiamo deciso così di posticipare per il momento il GP in Thailandia.”

Non si tratta di una cancellazione quindi. “Cercheremo una data opportuna a fine stagione per rendere l’evento possibile.” Qualche ritardo, ma il campionato non è in dubbio. “Ci sarà sicuramente una stagione MotoGP 2020. Continueremo a fare di tutto, oltre a monitorare una situazione che cambia ogni giorno. Il nostro desiderio è di riuscire a disputare tutte le gare in programma quest’anno.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch

MotoGP, papà Graziano: “Valentino Rossi vuole chiudere vincendo”

MotoGP, Diego Gubellini e Fabio Quartararo

MotoGP, Diego Gubellini: “Il calendario non avvantaggia Fabio Quartararo”

MotoGP, Razlan Razali

MotoGP: Petronas frena sull’accordo con Valentino Rossi, ma la firma c’è