MotoGP, Enea Bastianini

MotoGP, Bastianini: “Rossi fantastico, ma Stoner il mio idolo”

Enea Bastianini pronto all'esordio ufficiale in MotoGP. Affiancare Valentino Rossi esperienza unica, ma ammette: "Il mio idolo è Casey Stoner".

25 marzo 2021 - 14:11

Giovedì di foto di classe in Qatar anche per Enea Bastianini che si accinge a vivere il primo week-end di MotoGP della sua vita. Dopo appena sette stagioni tra Moto3 e Moto2, il 23enne romagnolo sfiderà i miglior della classe regina in sella alla sua Ducati GP19 del team Esponsorama. Al suo fianco l’intramontabile manager ligure Carlo Pernat a cui va il merito di aver creduto in lui, fino a traghettarlo nella massima serie.

La notte prima degli esami

Come sarà la notte prima degli esami per il ‘Bestia’? “Ancora non è notte, stiamo aspettando, sono contento di affrontare questa nuova avventura, cercherò di divertirmi. Ci sarà molto lavoro da fare, ma bisognerà andarci cauti. Mi piacerebbe fare qualcosa di buono, ma dobbiamo restare concentrati e portarla a casa“. L’obiettivo sarà finire la gara e magari raccogliere i primi punti iridati, sarebbe già un bel colpo per il rookie. Nel marzo 2014 esordiva in Moto3 con il team di Fausto Gresini, due momenti salienti nella sua carriera già prestigiosa, in cui vanta un titolo iridato. “Sono due emozioni grandissime, la prima volta in Moto3 non la scorderò mai. Ma anche domani… Non vedo l’ora che inizi la prima sessione di prove libere“.

Ha esordito con le minimoto divenendo campione europeo a soli 10 anni, da allora è stato un continuo crescendo. “Ho sempre corso in moto, ho dovuto prendere una decisione che non è stata difficile. Sono carico per domani“, ha aggiunto Enea Bastianini alla vigilia del week-end MotoGP in Qatar. Come saranno i primi giri del Gran Premio? “Te lo dirò dopo la gara… Saranno emozioni forti vedere tutti i piloti migliori schierati in griglia ed io lì nel mezzo“. Potrà finalmente misurarsi con una delle sue leggende, Valentino Rossi. “Ho avuto modo di beccarlo nei test, è fantastico. Il mio idolo è Casey Stoner, mi sarebbe piaciuto vedere come guida lui questa moto, anche se si è evoluta moltissimo negli anni“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Stefan Bradl: “Stupido l’atteggiamento di Jorge Lorenzo”

motogp ducati

MotoGP: Ducati, che inizio! Ora si può davvero sognare in grande?

alessandro zaccone motoe

MotoE, inizio “italiano” a Jerez. Zaccone: “Quest’anno ci divertiremo”