MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Andrea Dovizioso: il filo della speranza si chiama Repsol Honda

Andrea Dovizioso rischia di restare fuori dai giochi MotoGP nel 2021. Ma il terzo intervento al braccio di Marc Marquez riaccende le ultime speranze.

4 dicembre 2020 - 8:33

Andrea Dovizioso salterà la prossima stagione MotoGP o forse no. Molto dipenderà da quanto tempo necessiterà Marc Marquez per rimettersi in moto e sentirsi pronto a ritornare in pista. Il forlivese ha rinunciato a molte opportunità da collaudatore, come se da qualche parte fosse arrivata una semi-chiamata più interessante. O, semplicemente, vuole dedicarsi alla sua passione per il motocross, con la consapevolezza di poter restare fuori dai giochi della classe regina per sempre.

L’obiettivo del 34enne forlivese è divertirsi con gli amici e tenersi in allenamento per un’eventuale chiamata. Lo scorso 28 giugno ha partecipato ad una gara del campionato regionale sulla pista “Monte Coralli” a Faenza, senza riuscire a tenere il passo dei migliori. Il week-end in motocross si è concluso anzitempo per Andrea Dovizioso, che ha riportato una clavicola rotta alla vigilia della stagione MotoGP. “Impossibile stare al passo. I piloti che gareggiano nel Campionato Europeo si allenano come quelli del Mondiale. Quindi trascorrono l’inverno in Belgio o nei Paesi Bassi, passano molte ore in  moto, guidano da molto tempo… Sarebbe un sogno, ma per me è impossibile. Anche il campionato italiano è duro per me, ma ci sono quattro categorie. Quindi se mi sento bene, forse farò qualche gara. Penso che dovrò competere nella classe Fast. Ma non lo decidi tu, di certo non sono al livello d’élite“.

Andrea Dovizioso non ha certo intenzione di gareggiare per vincere. “Anche se faccio tutto in modo professionale, il mio obiettivo primario sarà passare del tempo con i miei amici e divertirmi. Non si tratta di vincere un titolo. Mi considero fortunato di avere il supporto e questa opportunità, la mentalità è completamente diversa“. Il terzo intervento di Marc Marquez all’omero destro potrebbe rimescolare le carte e aprire nuovi scenari in MotoGP. Ma si tratterebbe di correre solo una parte del Mondiale, per poi lasciare il posto al campione di Cervera. Una sella che certo non gli consentirebbe di lottare per il titolo mondiale, salvo improvvisi cambi di programma…

Foto: Getty Images

1 commento

fzanellat_12215005
14:31, 4 dicembre 2020

Dovi è un pilota intelligente e non va ad accettare una proposta temporanea ,dato che ha bisogno di un
progetto costruito sulle sue ambizioni.
Rossi non potrà correre in eterno e sarebbe una bella
opportunità passare in Yamaha Petronas.
Morbido e Dovi avrebbero qualità ed esperienza
formando un gran bel team.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi nel box Yamaha

Valentino Rossi e Ramon Forcada: la sfida continua… ma sarà diversa

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci: “In Ducati la colpa è sempre del pilota”

Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, spostamenti tecnici da e verso il box di Marc Marquez