MotoGP, Alex Rins: “Voltiamo pagina, pronto per la sfida al Sachsenring”

Alex Rins verso la tappa in Germania per rifarsi dell'errore in gara ad Assen. Joan Mir vuole migliorare ancora. Davide Brivio: "Bene con entrambi i piloti."

3 luglio 2019 - 11:19

Non c’è tempo per riposare, un’altra gara attende il Motomondiale. Il Team Suzuki Ecstar è in viaggio per la Germania, che ospita il nono round del 2019. Per Alex Rins, l’occasione immediata per dimenticare la caduta ad Assen quando era al comando e che è costata la lotta per la vittoria. Joan Mir vuole continuare il processo di apprendistato: il feeling con la sua moto aumenta gara dopo gara, così come il ritmo, dimostrato dall’ottimo ottavo posto ottenuto nei Paesi Bassi.

“Sono contento che ci sia immediatamente un’altra gara” ha affermato il Team Manager Davide Brivio, che ha chiuso una tappa a due facce la settimana scorsa. “Con Joan abbiamo disputato un GP positivo, vogliamo continuare la sua progressione. Sfortunatamente quella di Assen è stata una tappa agrodolce per Alex, che aveva un gran ritmo ma è caduto. Per lui è positivo poter voltare subito pagina, per schiarirsi le idee su un nuovo tracciato. Stiamo facendo bene con entrambi i nostri piloti, è importante continuare così.”

Alex Rins vanta un successo al Sachsenring nel 2013, quando correva in Moto3, a cui aggiungere un terzo posto ottenuto nel 2015 in Moto2. In MotoGP non è ancora andato a punti (21° nel 2017, ritirato l’anno scorso). “Il fine settimana ad Assen è stato positivo, nonostante non sia arrivata una ricompensa per i nostri sforzi” ha dichiarato. “Rimane il fatto però che mi sono sentito competitivo per tutto il weekend. Sono contento di andare subito in Germania. In teoria la nostra moto si adatta a questo circuito corto e stretto. Potrebbe essere difficile superare, ma sono pronto per la sfida.”

Il rookie Joan Mir ha conquistato in passato un successo in Moto3 nel 2017, a cui è seguito un secondo posto l’anno scorso in Moto2. “Spero di fare un po’ meglio al Sachsenring” ha detto il Campione Moto3 2017. “Dobbiamo continuare a migliorare come stiamo facendo dall’inizio dell’anno ed in particolare negli ultimi round. Arrivare direttamente da Assen ci aiuta: avevo un buon feeling ed un bel ritmo, anche se ho chiuso ‘solo’ ottavo. Penso di poter raggiungere la top ten abbastanza agevolmente adesso ed è davvero un aspetto positivo. L’obiettivo in Germania è continuare a lavorare duramente per ottenere un altro risultato importante.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Sul motore servono gli ingegneri giusti”

kasma daniel kasmayudin moto2

Moto2: SAG Team, cambio di rotta. Arriva Kasmayudin nel 2020

Valentino Rossi e Fabio Quartararo

Quartararo, Petrucci, Rossi: a Valencia sarà sfida a tre