Alex Marquez MotoGP

Alex Márquez: “Mi sono guadagnato il posto in Honda”

Alex Márquez ricorda Sepang 2019, in cui ha vinto il titolo Moto2. "Raggiunto con tanto lavoro." E sul fratello Marc: "Tutto quello che fa è eccezionale."

4 maggio 2020 - 7:34

Alex Márquez ha vissuto una domenica intensa. È stato uno dei protagonisti del Gran Premio di Spagna virtuale, chiuso in seconda piazza, ma prima ha avuto l’opportunità di commentare una gara per DAZN. Non una qualunque: parliamo di Sepang 2019, quando cioè ha conquistato il titolo di Campione del Mondo Moto2. Un momento emozionante per il pilota di Cervera, che poi a Valencia avrebbe firmato con il Repsol Honda Team per il salto in MotoGP.

“Non so dire quale dei due titoli sia il più speciale” ha commentato Alex Márquez, ricordando anche la corona iridata Moto3 del 2014. “Penso però il secondo. Avevo vissuto quattro stagioni difficili, forse per questo ha ancora più valore. A 18 anni invece non ti rendi conto di quello che hai ottenuto.” A Sepang “Ero molto nervoso” ha ricordato. “Alcune gare precedenti non erano andate come dovevano, ma in Malesia mi sono sempre trovato bene. Ero incerto, ma mi stavo giocando il titolo.”

Aveva già rinnovato a metà stagione per EG 0,0 Marc VDS, ma l’addio di Jorge Lorenzo ha rimescolato tutto. La firma però non è stata immediata. “Tutto lo davano per certo, ma io non sapevo niente. Non l’ho vissuta bene: è stato un fine settimana molto complicato da gestire. La domenica dopo il Gran Premio ancora non sapevo cosa stava succedendo.” Infine l’ufficialità. “Ero campione Moto2, avevano bisogno di un pilota e mi hanno chiamato. Sono tranquillo, ho fatto il mio lavoro in pista e mi sono guadagnato il posto in Honda.”

Scontato parlare anche del fratello, l’attuale re della MotoGP Marc Márquez, con cui ora divide anche il box. “Mi ha sempre protetto” ha dichiarato. “Marc ci ha abituato male! Tutto quello che fa è eccezionale. Io mi concentro su di me, la gente che se ne intende sa quant’è difficile vincere un campionato. Tutto quello che mi sono prefissato l’ho raggiunto, con tanta fatica. Il talento senza lavoro non serve a niente: io mi impegno sempre al massimo ed in gara sono tranquillo perché so di aver sempre dato tutto.”

Ora l’ambizioso traguardo sarebbe arrivare alla corona MotoGP. “È il passo più difficile, solo gli eletti ce la fanno” ha detto Alex Márquez. “Intanto devo lavorare ed accumulare esperienza, in modo da riuscire a lottare per questo un giorno.” Obiettivo? Certo, quando potrà cominciare la sua prima stagione nella categoria regina. “Top 8 sarebbe un buon risultato. Mi piacerebbe anche poter salire sul podio qualche volta. Per il momento non sappiamo cosa succederà, ma la voglia di cominciare non manca.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Pensavo che Lin Jarvis volesse licenziarmi”

motogp miller

MotoGP: Jack Miller, guerra alle Yamaha. “Evitando visiere a strappo!”

motogp catalunya sky sport

MotoGP, Barcellona: Orari del 27/09, diretta Sky Sport/DAZN e differita TV8