ktm tech3 motogp

MotoGP 2022: la doppia sfida di Tech3, come nella stagione 2017

Tech3 al via nel 2022 con una line-up composta da due rookie. Una doppia sfida già affrontata nella moderna MotoGP nel 2017.

27 dicembre 2021 - 17:02

Nella stagione 2022 non mancheranno svariati volti nuovi in arrivo in ogni categoria del Motomondiale. Non ne è immune la MotoGP, che avrà un buon numero di esordienti, due dei quali italiani. Ma chi ci interessa in particolare è la coppia in arrivo in KTM Tech3, visto che Hervé Poncharal dovrà confrontarsi con una line-up totalmente rinnovata. Ma soprattutto composta da due rookie: il re della Moto2 Remy Gardner ed il best rookie/vice-campione Raúl Fernández. Una sfida già vista nella top class moderna per il boss francese, e senza andare troppo lontano, visto che stiamo parlando del 2017.

I protagonisti sono l’unico bicampione della middle class Johann Zarco ed il pilota tedesco Jonas Folger. Due ragazzi molto interessanti, chiamati all’esordio nella classe regina con Tech3, allora team satellite Yamaha. In sella alla M1 il francese (6° iridato a fine anno) mette a referto due pole position, tre podi (uno nel GP di casa) e quattro giri veloci. Un solo ritiro per lui e nel 1° evento in Qatar, un incidente quand’era al comando della corsa. Non si comporta male nemmeno il collega, con il primo podio ottenuto nel ‘suo’ evento al Sachsenring e due giri veloci, pur con qualche zero in più. Una stagione d’esordio in crescendo, ma chiusasi anzitempo con la scoperta della sindrome di Gilbert che lo costringe ad un provvisorio stop in carriera.

La storia si ripete, visto che nel 2022 la struttura guidata da Hervé Poncharal rivivrà la stessa doppia sfida. Portando in MotoGP la coppia che ha letteralmente dettato legge in classe intermedia in questa stagione appena conclusa, ovvero i due ragazzi del team di Aki Ajo. Remy Gardner e Raúl Fernández quindi saranno di nuovo compagni di squadra all’esordio in top class. Pronti a rivivere la stessa sfida che, come sottolineato da entrambi, li ha costantemente portati a spingersi ed a superarsi nel 2021. Non è mancata già qualche scintilla verbale nei primi test, un po’ di pepe per caricare i due piloti in vista dell’esordio ufficiale. Un agguerrito duo a cui Tech3 e KTM guardano con grande speranza dopo un’annata senza risultati di rilievo.

Si tratterà anche nell’unica squadra della categoria (non dell’intero Motomondiale) con due esordienti nello stesso box nella stagione 2022. Una sfida curiosa, che abbiamo osservato anche in quest’annata appena conclusa, precisamente in Avintia Racing con Enea Bastianini e Luca Marini. Contrapposti al debuttante Jorge Martín affiancato invece dal più esperto Johann Zarco in Pramac Ducati. Una formula che, per ovvi motivi, di solito si preferisce e che ritroveremo anche nel 2022: Dovizioso e Darryn Binder, ma anche Bastianini-Di Giannantonio e Marini-Bezzecchi. Ma neanche a dirlo, chiaramente i maggiori osservati speciali tra gli esordienti saranno proprio i due ragazzi di Tech3 dopo il loro 2021 decisamente memorabile.

Foto: motogp.com/Tech3 Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini

MotoGP, esclusiva Pernat: “Bastianini ha un solo obiettivo”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Lorenzo sr: “Andrea Dovizioso ha un grosso problema”

MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Massimo Rivola: “Il futuro di Vinales dipende da noi”