Maverick Vinales

Maverick Vinales sfida Valentino Rossi, ma attenti a Quartararo

Maverick Vinales a Silverstone proverà a sorpassare nuovamente Valentino Rossi in classifica. Ma con 11 punti di distanza attenzione a Fabio Quartararo...

21 agosto 2019 - 13:53

Dopo il quarto e quinto posto in Austria, Valentino Rossi e Maverick Vinales proveranno a dare l’assalto al podio di Silverstone nel 12° GP del 2019. Per il Dottore le statistiche sono favorevoli: quattro podi dal rientro in calendario dell’appuntamento inglese, compresa una superba vittoria nel 2015. Lo spagnolo, invece, cercherà di rispondere al sorpasso del pesarese che dista un solo punto in classifica. Qui Maverick ha conquistato la sua prima vittoria in MotoGP nel 2016 in sella alla Suzuki.

Al Red Bull Ring la Yamaha M1 ha messo a segno una grandiosa prestazione, considerando che le accelerazioni e i rettilinei non sono il punto forte dei prototipi targati Monster Energy. Il layout di Silverstone, con curve ampie, si adatta alle caratteristiche della moto. Nonostante il titolo iridato sia ormai impossibile, non manca la motivazione nel box VR46. “Adoro questo circuito, è tra i miei primi cinque tracciati preferiti. Mi piace molto perché è vecchio stile. È molto lungo, fare un giro è come fare un viaggio da un posto all’altro, ed è tecnico – ha spiegato Valentino Rossi -. Quando sei veloce, è un grande piacere guidare qui. Ho dei bei ricordi di questo circuito, ma tutto dipende dal tempo“.

Dopo quanto successo l’anno scorso si spera in un week-end asciutto nonostante i recenti lavori di rifacimento del manto d’asfalto. Ma occhi puntati agli sbalzi che costellano la pista britannica. “Per essere veloci qui hai bisogno di una buona sensazione e stabilità – ha aggiunto il 40enne di Tavullia -. Abbiamo punti veloci e anche molte curve lunghe, quindi è una pista dove di solito la Yamaha va bene. Speriamo nel bel tempo, perché l’anno scorso è stato un incubo, quindi speriamo che quest’anno sia un buon fine settimana, anche per i fan“.

VINALES E QUARTARARO ALLE CALCAGNA DI ROSSI

Il rider di Figueres ritorna a Silverstone con in saccoccia il ricordo del primo trionfo in Top Class. Sfida aperta in casa Yamaha per conquistare punti e diventare il miglior pilota del team di Iwata. Ma non bisogna dimenticare che dalle retrovie arriva un arrembante Fabio Quartararo, già al terzo podio stagionale. “Penso che sia una pista che può essere molto favorevole alla nostra moto e possiamo essere competitivi anche grazie al nuovo asfalto. Ci aspettiamo una migliore aderenza e questo è sicuramente qualcosa che funzionerà a nostro vantaggio. Speriamo anche di avere bel tempo per questo fine settimana – ha sottolineato Maverick Vinales -. Il nostro obiettivo rimane lo stesso: essere la prima Yamaha nella classifica finale“.

Alle spalle dei due alfieri Yamaha, con soli 11 punti di gap da Valentino Rossi, sopraggiunge Fabio Quartararo. Tre pole, tre podi, due giri veloci e un futuro che si preannuncia rigoglioso. Il rookie francese arriva a Silverstone sull’onda del podio austriaco, senza pressioni e consapevole di poter avere la meglio sui piloti factory. “Per noi andrà bene, perché il layout della pista si adatta alla Yamaha“, ha annunciato il rider Petronas SRT. “Sono molto fiducioso perché la pista ha molte curve. Dopo il podio in Austria non potevamo venire a Silverstone in forma migliore. È stato bello rilassarsi ed allenarsi per una settimana“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alex Marquez e suo fratello Marc

MotoGP, Alex Marquez: “Mio fratello Marc di un altro livello”

dalla porta test jerez

Moto2-Moto3, Test Jerez: Primo giorno sul bagnato

Valentino Rossi Test MotoGP Valencia

Valentino Rossi: “L’anno scorso avevamo tre motori, ora idee più chiare”