motogp dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “A Silverstone col morale alto”

Andrea Dovizioso a Silverstone per ripetere la vittoria conquistata in Austria. Danilo Petrucci cerca il riscatto dopo due gare deludenti.

21 agosto 2019 - 14:55

“Non c’è nulla che dia più soddisfazione e sicurezza di una vittoria.” Andrea Dovizioso è infatti reduce dal successo ottenuto in Austria dopo una grande battaglia con Marc Márquez. Vero è che il vantaggio del leader iridato rimane davvero difficile (se non impossibile) da colmare, ma ‘Dovi’ proverà a dargli ancora filo da torcere. Dall’altra parte del box, Danilo Petrucci deve subito voltare pagina. Dopo quelle che ha definito “le due peggiori gare della stagione”, ‘Petrux’ è a caccia di un risultato di peso. Il tracciato rinnovato ed il meteo sempre imprevedibile potrebbero riservare parecchie sorprese.

Vista la cancellazione della scorsa edizione, l’ultimo risultato valido è quello del 2017 e sorride a Ducati. Fu proprio Andrea Dovizioso a conquistare il successo, qualcosa a cui punta anche quest’anno. “Arriviamo a Silverstone con il morale molto alto” ha dichiarato l’alfiere Ducati. “Il nostro risultato al Red Bull Ring non è arrivato per caso. Abbiamo lavorato molto bene nei due fine settimana di gara consecutivi e i risultati ci hanno dato ragione. Anche se le caratteristiche del tracciato inglese non sono così favorevoli per noi, abbiamo già dimostrato che anche a Silverstone possiamo essere molto veloci, come nel 2017, quando abbiamo vinto. Il meteo, come sempre, svolgerà un ruolo importante e bisognerà essere pronti ad adattarsi a qualsiasi circostanza.”

Danilo Petrucci deve difendere la terza piazza iridata, che al momento occupa con 12 punti di vantaggio su Rins. Nel 2015 a Silverstone ha ottenuto un secondo posto, il primo podio in MotoGP, con il team Pramac Racing. “Le ultime due sono state le mie peggiori gare dell’anno” ha ammesso il ternano. “Ora bisogna voltare pagina il prima possibile, iniziando a dimostrare a Silverstone che ci meritiamo la terza posizione in campionato. Su questo circuito ho dei bei ricordi, soprattutto per il podio del 2015, e penso che se ci concentreremo fin dalla prima sessione potremo essere competitivi. Ci sarà molta concorrenza e l’incertezza del meteo in Inghilterra è sempre un fattore da considerare, può condizionare la gara. Sono però determinato ad ottenere un buon risultato.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez ad Aragon

MotoGP, Marc Marquez: “La caduta? Un rischio che dovevo prendere”

maverick vinales aragon

MotoGP Aragón, Prove 2: Yamaha davanti, cade Márquez

kaito toba

Moto3: GP di Aragón concluso per Kaito Toba