MotoGP, Marc Marquez

Marc Marquez sarà a Brno. Il dott. Mir: “Sul recupero ci sorprenderà”

Marc Marquez proverà a scendere in pista a Brno. Il dott. Mir spiega l'intervento all'omero destro e assicura: "Sul recupero ci sorprenderà".

22 luglio 2020 - 11:28

Marc Marquez sarà dimesso dall’ospedale domattina e inizierà la riabilitazione per tornare in tempi rapidi sull’asfalto della MotoGP. Per il momento nessuno vuole fare previsioni sul recupero, ma il vero miracolo sarebbe rivederlo a Brno. E il Cabroncito in materia di miracoli sportivi è sicuramente il numero 1. Il dott. Xavier Mir ha riparato la frattura nel terzo medio dell’omero destro. “Non è stato facile, perché era una frattura di una certa importanza. Ciò che davvero ci preoccupava era il nervo radiale, che era vicino alla frattura, ma per fortuna non era influenzato dalle parti ossee rotte. Ciò avrebbe complicato le cose“.

Una piastra e 10 viti

Rispetto alle ossa, i nervi hanno tempi di recupero più lunghi. Per Marc Marquez avrebbe significato l’addio definitivo al titolo mondiale. Ma nell’incidente alla curva 3 di Jerez non tutto è andato per il peggio. “Sicuramente c’è stata fortuna – aggiunge il dott. Mir a “El Larguero” di Cadena Ser  -. La cosa fantastica è che il nervo non è interessato, siamo stati in grado di separarlo e riparare la frattura utilizzando una piastra (in titanio, ndr) con viti sufficienti per dare stabilità“. Dieci in totale le viti  nella placca,  fissano anche l’osso. L’umore del pilota non è crollato, resta ottimista per il proseguimento della stagione. “Il dolore è molto controllato. L’infiammazione è già migliorata e tutti speriamo davvero che possa riprendersi il più presto possibile“.

A Brno ci sarà

Ottimista anche il dott. Mir sui tempi del recupero. Ad una persona normale servono dalle sei alle otto settimane. Stefan Bradl aveva persino ipotizzato di rivederlo a Jerez questo fine settimana, notizia smentita dall’ufficio stampa HRC. “Vedremo la scadenza di Marc. Lui e tutti i piloti della Mondiale ci sorprendono sempre nei tempi di recupero, per la loro capacità di soffrire e di effettuare immediatamente la riabilitazione. Vedremo, ma sono sicuro che Marc ci sorprenderà in termini di riduzione dei tempi di recupero“. Possibile la data del 7 agosto, nel venerdì di prove libere a Brno? “Non oso dirlo, è passato ancora poco tempo dopo l’operazione“. Stamane verrà rimossa la fasciatura per constatare se ci sono lividi, la terapia inizierà “subito o al massimo tra due giorni“. Marc Marquez resta un candidato per il titolo? “Non lo escluderei. Dipende dall’evoluzione delle prossime gare e da quando potrà tornare. Ma con Marc Marquez è impossibile escluderlo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-Franco Morbidelli: collaborazione “disastrosa”?

MotoGP, Aragon 2: Il Motomondiale… con ironia!

Valentino Rossi, Franco Morbidelli e Luca Marini

VR46 Academy, Valentino Rossi vede crescere alla grande i suoi talenti