MotoGP, Valentino Rossi GP Jerez 2021

Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi non solo lento, ma anche impreciso”

Jorge Lorenzo commenta l'ultima gara di MotoGP a Jerez. Il risultato deludente di Valentino Rossi, l'incidente di Marc Marquez e l'ascesa dell'Aprilia.

4 maggio 2021 - 15:11

Jorge Lorenzo passa in rassegna l’ultimo round MotoGP a Jerez, conclusosi con l’uno-due di Miller e Bagnaia e l’ennesima debacle di Valentino Rossi. Commenta quanto accaduto a Marc Marquez, vittima di un brutto incidente nelle FP3, fortunatamente senza gravi conseguenze. E fa i complimenti ad Aprilia che conferma di essere sulla strada giusta per avvicinarsi al podio.

Il trionfo di JackAss

E proprio all’australiano fa i complimenti il pentacampione maiorchino, nonostante la diatriba social di alcune settimane fa. Va dato il giusto merito ai vincitori e Jack è uscito fuori da una brutta situazione, dopo un intervento all’avambraccio destro per sindrome compartimentale. Non manca qualche nota dolente… “Non è mai facile uscire da un simile periodo difficile con due gare molto deludenti. Jack ha avuto un ottimo weekend con quella prima fila e un ottimo inizio. È vero che Fabio è stato più veloce di lui, ma bisogna stare sempre attenti a sfruttare le situazioni. A Jack manca la precisione, è molto veloce, ma gli manca quella solidità per vincere le gare”.

La prestazione deludente di Vale

Ancora una volta resta fuori dalla zona punti Valentino Rossi, l’ex rivale con cui ha condiviso per molti anni il box Yamaha. Secondo il tre volte iridato della MotoGP al campione di Tavullia manca precisione nella guida della M1. “Mi aspettavo un grande miglioramento da Valentino Rossi, l’anno scorso ha ottenuto il suo unico podio a Jerez. Ancora una volta è uscito dai punti, superato da piloti come Lecuona che è dietro. Valentino è uno dei più precisi, e ora non è solo lento, ma anche impreciso nelle sue traiettorie“.

Il week-end di Marc Marquez

Tanti gli incidenti avvenuti nel week-end di Jerez, quello di Marc Marquez ha lasciato per un attimo col fiato sospeso. Segno evidente che il tracciato andaluso dovrà apportare modifiche alle vie di fuga. Ma non è un caso che Honda sia stato il costruttore della classe regina a riportare il maggior numero di cadute nel corso del Gran Premio. “La caduta ha fatto perdere a Marc Marquez molta fiducia con l’anteriore. È un problema che i piloti Honda hanno da tempo e sembra che non abbiano trovato una soluzione“.

Le condizioni fisiche del fenomeno di Cervera restano ancora non ottimali e questo dovrebbe spingerlo ad essere maggiormente prudente. “Mi aspettavo molto da Marc Marquez questo fine settimana. Dopo la caduta tutto è cambiato, minando la fiducia che aveva da Portimao. Quando ti vedi come un eroe in MotoGP ti vedi capace di più di quello che sei in grado di fare“.

Aprilia in costante ascesa

Sorprende l’evoluzione dell’Aprilia RS-GP, che ottiene la quarta top-10 in quattro gare. 6° posto per Aleix Espargarò, a soli 5 secondi dal vincitore Jack Miller. “Sembra che l’Aprilia abbia il limite del sesto posto, ma questa volta ho visto Aleix nei primi cinque, anche quarto. Per gran parte della gara è stato avanti. Aleix è molto regolare, ma questa volta ha perso un’occasione per essere tra i primi 4 e non ne ha approfittato. È un peccato – ha concluso Jorge Lorenzo -, ma sono sicuro che riuscirà a salire sul podio“.

1 commento

makiland
15:31, 4 maggio 2021

Non cambia mai JL … appena può attacca VR pensando di fargli male. POVERINO … JL … forse si dimentica che VR corre sia in moto che nella sua “evoluzione” manageriale, mentre JL nuota … nuota, nuota … e basta …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller a Le Mans

MotoGP, Jack Miller re della pioggia: “Non posso crederci, grazie Ducati”

marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “La prima caduta capita, la seconda no”

MotoGP, Valentino Rossi a Le Mans

MotoGP, Valentino Rossi: “Al Mugello sarà finale Champions League”