Johann Zarco

Johann Zarco: “Volevo finire la stagione, mi hanno spezzato il cuore”

Johann Zarco ad Aragon per pianificare il futuro. Il pilota francese ammette la grande delusione per la decisione a sorpresa di KTM.

19 settembre 2019 - 19:54

Martedì mattina Johann Zarco riceve una chiamata da Pit Beirer in cui gli annunciava la fine anticipata del rapporto. Da Aragon in poi sarebbe stato Mika Kallio a prendere il suo posto. Una decisione inattesa, ma comprensibile. KTM ha ampi orizzonti e vuole concentrare ogni minimo sforzo nello sviluppo della RC16 2020. Con le notizie di un possibile passaggio del francese in Yamaha, in veste di collaudatore, la casa austriaca non può correre il rischio che certe informazioni passino in mani avversarie.

Nonostante l’appiedamento Zarco è presente nel paddock di Aragon, con cappello marchiato KTM e una maglietta “Just relax” non certo casuale. “Mi hanno dato un pugno nello stomaco, mi hanno spezzato il cuore“, ha ammesso l’ex campione di Moto2. L’accordo prevedeva la partecipazione fino all’ultima gara di Valencia, poi il cambio di rotta dei vertici di Mattighofen. “L’obiettivo era quello di finire la stagione in modo professionale“, ha detto a Motogp.com. “Volevo continuare fino alla fine, ma non ci riuscirò“.

Difficile nascondere l’amarezza di non poter correre e di dover guardare le prossime gare in TV. Ma la presenza ad Aragon gli consentirà di poter dialogare con gli altri costruttori e pianificare il 2020. “Fa parte del gioco, ora sono completamente libero di cercare altre opportunità, penso di poter fare ancora grandi cose in MotoGP, ho ancora un sogno da realizzare. Per la prima volta in dieci anni resterò a casa nel mese di ottobre. Ne approfitterò per allenarmi e tornare più forte di prima“.

Nessuna anticipazione sul prossimo anno, anche se la pista Yamaha resta quella più accreditata. “La stampa parla molto, ora non ho nulla di concreto. È normale, tutti i contratti sono chiusi adesso, devo solo continuare a sperare – ha concluso Johann Zarco -. Ci sono molte moto vincenti, devo essere pronto ed essere veloce quando arriverà l’opportunità di prendere una di quelle moto“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

casco vinales motogp

MotoGP: Maverick Viñales, un casco speciale per la ricerca contro il Covid-19

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

Franco Morbidelli: “Complimenti a Valentino, sarà tosto da battere”

marini moto2

Moto2, Barcellona: Luca Marini, nuova pole con record assoluto