fernandez di giannatonio pons speed up

Moto2: Rigettato l’appello presentato da Speed Up

Confermata la decisione presa domenica scorsa a Misano, rigettato l'appello Speed Up. Augusto Fernández è il vincitore, davanti a Fabio Di Giannantonio.

20 settembre 2019 - 6:38

Si chiude il ‘caso’ nato nella categoria intermedia dopo il discusso risultato dell’ultimo Gran Premio. L’appello presentato da Speed Up in seguito a quanto successo al Misano World Circuit è stato rigettato. Confermata definitivamente la decisione presa dagli Stewards a fine gara: Augusto Fernández rimane il vincitore, con Fabio Di Giannantonio quindi secondo.

L’appello era stato presentato dal team di Luca Boscoscuro per porre sotto maggiore attenzione lo ‘sconfinamento’ di Fernández nell’ultimo giro, vale a dire il passaggio nella cosiddetta zona verde. Una manovra che lo stesso pilota ha ammesso di aver compiuto per ben due volte. L’ultima al Curvone gli è stata particolarmente utile per rimanere agganciato a Di Giannantonio nella lotta finale.

Nella giornata odierna c’è stata la riunione, durata dalle 16:15 alle 18:00. I due FIM Appeal Stewards, Tamara Matko e Carlos Requejo, hanno ascoltato tutte le parti interessate. Per primi i FIM MotoGP Stewards, Bill Cumbow e Freddie Spencer, e poi i team. Presenti Augusto Fernández e Sito Pons per FlexBox HP40, poi Fabio Di Giannantonio, Luca Boscoscuro e Michelle Paris per Speed Up.

Dopo aver ascoltato le parti ed esaminato video e dati, il ricorso presentato ad Aragón dal team di ‘Diggia’ è stato quindi rigettato. La decisione di confermare quanto fatto in precedenza è dunque definitiva. Confermato quindi il risultato decretato a conclusione del Gran Premio di San Marino.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

MotoGP, Honda: Marquez guida l’evoluzione, Lorenzo “sui dettagli”

johann zarco

UFFICIALE Johann Zarco con LCR Honda fino a fine stagione

andrea dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Obiettivo principale il 2° posto mondiale”