MotoGP, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi

Chicho Lorenzo: “Mio figlio Jorge ha battuto Valentino Rossi in pista”

Chicho Lorenzo biasima il lavoro del team Yamaha factory nell'ultima stagione MotoGP. E ricorda i tempi del muro tra Valentino Rossi e suo figlio Jorge.

29 dicembre 2020 - 7:20

Yamaha ha vinto sette GP nell’ultima stagione MotoGP, ma non ha portato a casa nessun titolo. Una sola vittoria da parte del team factory, con Valentino Rossi a bocca asciutta dal 2017. Da anni la casa di Iwata si ritrova a convivere con certe problematiche che restano irrisolte, come il grip al posteriore e la carenza di top speed. Una situazione complicata che la Yamaha non può permettersi di prolungare. Ad analizzare lo stato di salute della casa giapponese è Chicho Lorenzo attraverso il suo canale YouTube.

La “figuraccia” Yamaha

Ironia della sorte il team satellite ha superato di gran lunga la squadra ufficiale. “Negli ultimi tre anni la squadra ufficiale ha vinto quattro gare. Quest’anno la squadra ufficiale ha vinto una gara, la squadra satellite ne ha vinte sei con due piloti come Quartararo e Morbidelli senza molta esperienza. Non può essere che un team satellite con molti meno mezzi, esperienza e supporto dalla fabbrica Yamaha abbia vinto più del team ufficiale“. Il papà di Jorge Lorenzo ha trascorso molto tempo nell’ambiente dei diapason. “Sono stato nove anni nei box Yamaha. Il lavoro più importante che la Yamaha fa durante tutto l’anno è giustificare gli scarsi risultati davanti ai giapponesi. Come sarebbe stato facile prendere l’intera squadra satellite, tutti coloro che hanno ottenuto sei vittorie, e trasferirli sul box ufficiale… Quest’anno la Yamaha si è resa ridicola con la squadra ufficiale. In Yamaha hanno bisogno di sangue nuovo, nuove persone con idee e voglia di avere successo“.

I nove anni di Jorge

Suo figlio Jorge Lorenzo ha vinto tre titoli MotoGP e assicura che ha portato cambiamenti importanti per la YZR-M1. “Mio figlio con la Yamaha ha cambiato i riferimenti , ha ritardato un po’ tutto per poter dare gas prima. Ha frenato un po’ prima e quando ero già in curva ha dato gas e con la Ducati era impossibile – ha aggiunto Chicho Lorenzo -. Ha dovuto cambiare il modo in cui guida in Ducati. Doveva entrare con la moto in frenata, poi lasciarla correre e rilasciare i freni, ma non poteva toccare il gas perché quando lo faceva la moto andava. Ha dovuto cambiare guida e in una delle sue ultime gare ha iniziato a sentirsi a suo agio. Non è facile cambiare guida dopo 9 anni in Yamaha“. Un lungo periodo di tempo in cui ha dovuto fare i conti anche con un compagno di box alquanto “scomodo” come Valentino Rossi. “Quello che ha fatto Rossi è stato tentare una guerra psicologica con Jorge in tutti i modi possibili, ha anche tirato su un muro. A Jorge non importava, perché lo ha battuto in pista“.

3 commenti

makitari_15179021
18:57, 29 dicembre 2020

penso che il padre è ache peggio del figlio. chi sta FUORI dalle corse ha il dovere di tacere e NON HA IL DIRITTO DI GIUDICARE CHI CONTINUA A RISCHIARE OLTRE LE LOGICA DEGLI ANNI ANIMATO DA PASSIONE PURA E VISIONE DEL FUTURO CHE LORENZO VIVE SOLO COME UNA VACANZA INFINITA … MI DISGUSTA LA SUA MENTALITA

    corsedimot_15035767
    8:00, 31 dicembre 2020

    Volevi dire “penso che il padre SIA anche peggio del figlio”? Si, sono entrambi, in compagnia del loro amichetto Biaggi, individui sgradevoli ogni volta che aprono bocca!

Max75BA
12:29, 29 dicembre 2020

…ritengo il muro “rossiano” una caduta di stile immensa e l’ultimo titolo vinto da Lorenzo una porcata epocale…Quartararo e Morbidelli si meritano il team ufficiale anche se negli ultimi 3 anni il team factory ha perso smalto…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

foggia antonelli migno moto3

Foggia-Antonelli-Migno: 1° tris italiano Moto3 a Misano, il 3° dalla 125cc

MotoGP, Pecco Bagnaia

MotoGP, Pecco Bagnaia star Ducati: Jorge Lorenzo lascia lo zampino

bagnaia quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo “vede rosso”, ma il Mondiale si avvicina