Alex Marquez

Alex Márquez vincitore sfortunato: porte chiuse in MotoGP?

Alex Márquez è leader di classifica in Moto2 e sembra pronto per il salto in classe regina. Ma i posti liberi per il 2020 sono davvero pochi.

17 giugno 2019 - 18:19

Alex Márquez arriva al top della forma e dei risultati nel momento meno opportuno per il mercato piloti. Tre vittorie nelle ultime tre gare, un podio a Río Hondo, 111 punti che valgono la leadership del campionato Moto2. In caso di vittoria iridata (e non) sarebbero maturi i tempi per il salto in MotoGP, ma mai come per il 2020 le poltrone disponibili sono davvero poche e potenzialmente poco competitive.

PRAMAC ‘OSTAGGIO’ DI MILLER

Qualche settimana fa il suo manager Emilio Alzamora ha intrattenuto colloqui con il team Pramac, una prassi di questi tempi. Da entrambe le parti c’è reciproco corteggiamento, ma molto dipenderà dalla scelta di Jack Miller. L’australiano sperava in un salto nel team ufficiale, qualora Danilo Petrucci non avesse soddisfatto le aspettative. Ma dopo il trionfo al Mugello e i podi di Le Mans e Catalunya, il pilota umbro ha ormai in tasca il rinnovo di contratto, sebbene i vertici di Borgo Panigale stiano prendendo tempo. Per il 2020 Pecco Bagnaia riceverà una Ducati ufficiale, resta quindi da capire se il team emiliano vorrà scendere in pista con quattro GP20 nella prossima stagione. Serve un certo investimento aggiuntivo, viceversa Jack non sarebbe disposto a passare ad una moto con specifiche dell’anno precedente. Solo in questo caso alquanto improbabile si aprirebbe una porta nel team Pramac per Alex Márquez.

POCHE POLTRONE DISPONIBILI

In LCR Honda il contratto di Nakagami è in scadenza, ma i vertici giapponesi sono intenzionati a proporre il rinnovo. Merito dei risultati, che al momento lo vedono davanti a Crutchlow in classifica, sia della nazionalità nipponica che ha spinto HRC a puntare su di lui. Con il quasi certo addio di Hafizh Syahrin potrebbe liberarsi un altro posto nel team satellite KTM, anche se sembra già riservato a Brad Binder. Marc Márquez ha già anticipato che suo fratello effettuerà il salto in classe regina solo nel caso in cui ci sia a disposizione una moto competitiva. “Ci sono alcuni posti, ma non tanti“, ha ammesso Alex Márquez dopo la vittoria al Montmelò. “Devono quadrare certe situazioni, non posso che fare al meglio il mio lavoro in pista. Certo, tre vittorie consecutive aiutano, ma i posti sono limitati e bisogna vedere se spunterà un’opportunità. Se non ci saranno possibilità, la mia priorità è restare nella mia squadra attuale e guarderemo al futuro“. Per il 2021 si prevede un mercato piloti incandescente e imprevedibile.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

lorenzo dalla porta

Lorenzo Dalla Porta, la festa da campione Moto3 nel ricordo della nonna

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo: convivenza d’oro ma sempre difficile

lorenzo pedrosa

Pedrosa e Lorenzo: i numeri di due leggende con una storia incrociata