MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Quartararo premiato ai FIM Awards: “So cosa voglio nel 2022”

Fabio Quartararo, neo campione MotoGP, premiato ai FIM Awards a Monaco. Il pilota Yamaha ha le idee chiare sul futuro e fa leva sulla sua forza mentale: "Nessuno può destabilizzarmi".

5 dicembre 2021 - 16:42

Fabio Quartararo ha ricevuto sabato 4 novembre a Monaco la medaglia di campione del mondo MotoGP in occasione dei FIM Awards 2021. La vittoria iridata gli ha cambiato la vita, dopo Valencia ha partecipato molti eventi, ma adesso lo attendono una decina di giorni di relax che si concluderanno con la visita al paddock di F1 ad Abu Dhabi nel prossimo week-end. “E dal 16 comincio davvero ad allenarmi molto, molto duramente – spiega ad AFP -. Ho un programma chiaro e so molto bene cosa voglio per il prossimo anno. Ho ancora più motivazione che per il 2021“.

Sono giorni in cui si gode il bagno di folla. Ha dato lo start alle luci natalizie nella sua città natale, ha tirato il calcio d’inizio simbolico nella partita PSG-Nizza, è volato a Monaco per la premiazione FIM. “Per me rappresenta qualcosa di molto grande sapere che sono e rimarrò il primo francese ad aver vinto il campionato di MotoGP. È un enorme motivo di orgoglio“.

Quartararo rivive un sogno

Fabio Quartararo ha realizzato un sogno che coltivava da bambino e spera di essere un punto di riferimento per tanti ragazzini. “Sono davvero orgoglioso quando i bambini vengono a trovarmi e mi dicono che sono il loro modello per essere un pilota. Queste sono cose che mi toccano davvero. Mi fa rivivere le immagini di quando ero piccolo, quando aspettavo ore per vedere Valentino Rossi. Mi rende molto felice e faccio del mio meglio per essere un modello“.

Il campione francese ha vissuto momenti difficili dall’ingresso nel Motomondiale. Nel 2015 veniva paragonato a Marc Marquez, fino al 2018 non ha ottenuto grandi risultati, nel 2019 è passato in MotoGP con il team Petronas. Nel 2021 ha preso l’angolo di box di Valentino Rossi e ha conquistato il titolo mondiale. “Tutti questi momenti difficili e di pressione mi hanno insegnato molto per il futuro… Quando sono in pista scendo con l’obiettivo di vincere, non di entrare nella top 5, e non c’è nessuno che possa destabilizzarmi“.

Prossimo appuntamento a Sepang

Agli inizi di febbraio ritornerà sulla sua Yamaha M1 per il test MotoGP in Malesia. Sarà una prova del nove per capire se a Iwata hanno completato almeno una parte delle sue richieste. Ha chiesto a gran voce più potenza sui rettilinei, sarà un fattore imprescindibile per il rinnovo di contratto con Yamaha. Fabio Quartararo intanto proverà a lavorare sui suoi punti deboli: “Le condizioni miste e di pioggia, sono consapevole. E’ un bene conoscere i propri punti deboli e lavorare su di essi“.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Foto: FIM

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

remy gardner motogp

MotoGP: frattura al polso per Remy Gardner, subito operato

Moto3: Mario Suryo Aji, preparazione mondiale al Mandalika Circuit

bagnaia miller ducati motogp

MotoGP: il Ducati Team di Bagnaia e Miller si presenta a fine mese