quartararo motogp

MotoGP: Quartararo, appello rigettato. Confermata la sanzione nelle FP1

Fabio Quartararo inizierà le prime libere MotoGP con 20 minuti di ritardo. Rigettato l'appello presentato dal pilota e confermata la sanzione.

16 luglio 2020 - 15:42

Fabio Quartararo non disputerà i primi 20 minuti delle FP1 MotoGP a Jerez. Confermata la sanzione per l’alfiere Petronas SRT, reo di aver violato le regole in vigore per gli allenamenti privati. Circa metà della prima sessione quindi vista dal box: ricordiamo che il turno in totale dura 45 minuti. La stessa sanzione è stata applicata anche al pilota Moto3 Sergio García, che aveva commesso la stessa infrazione.

Sotto la lente d’ingrandimento degli Stewards era finito un test privato al Paul Ricard. Questo realizzato con una Yamaha R1 modificata oltre il regolamento, montando freni in carbonio e apportando modifiche all’elettronica (qui l’approfondimento). Il best rookie MotoGP 2019 quindi è stato convocato in questi giorni, assieme al collega Moto3, per spiegare le sue ragioni. Alla fine ecco arrivare la sanzione per entrambi.

Il ricorso può essere presentato entro e non oltre 30 minuti dall’emissione della penalità, cosa che Quartararo ha fatto. Nella giornata odierna però ecco il responso: l’appello è stato rigettato. Al pilota francese quindi non resta altro da fare se non accettare di iniziare il primo turno del GP 20 minuti dopo rispetto ai colleghi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marini moto2

Moto2, Misano-2: Prove 2, Luca Marini riscrive il record assoluto

MotoGP, Pecco Bagnaia a Misano/2

MotoGP Misano/2: analisi e commenti delle Prove Libere 2

binder motogp

MotoGP, Misano-2: a Brad Binder le FP2, 17 piloti in un secondo!