motogp motocross fmi

Bagnaia, Bastianini, Cairoli, Morbidelli… I 110 anni della FMI a Riccione

La Federazione Motociclistica Italiana festeggia 110 anni. Presenti tanti campioni tra Mondiale MotoGP, Motocross, Enduro, oltre ai ritirati Cairoli e Rossi.

12 dicembre 2021 - 12:00

Periodo di grandi celebrazioni per il motociclismo italiano. Di recente sia i FIM Awards che il ricevimento al Quirinale, con il presidente Mattarella ad accogliere tutti i ragazzi protagonisti sia nel Mondiale MotoGP che in offroad. Ieri sera invece la festa per i 110 anni della Federazione Motociclistica Italiana. Il Palazzo dei Congressi di Riccione ha infatti ospitato l’evento celebrativo con tantissimi campioni del mondo del periodo 2012-2021, oltre a svariati storici Moto Club. Una giornata all’insegna della grande passione per le due ruote.

Non sono mancati gli omaggi ad Antonio Cairoli ed a Valentino Rossi, che quest’anno hanno scritto la parola fine sulle loro strepitose carriere. “Personaggi fondamentali per le due ruote, hanno segnato la storia di questo sport” ha sottolineato il presidente FMI Giovanni Copioli. Aggiungendo poi che “Il motociclismo italiano ha avuto grande visibilità negli ultimi giorni. Merito delle grandi vittorie dei nostri atleti e del lavoro dei sodalizi federali. I miei più sentiti complimenti a tutti i premiati e un ringraziamento alle istituzioni.”

Ovviamente non solo loro tra i protagonisti intervenuti sul palco, alla presenza delle autorità. Il ministro per le disabilità Erika Stefani ha premiato tutti i campioni del mondo junior, a cui è seguita con Copioli la premiazione dei “grandi”. Parliamo degli iridati Moto2 Franco Morbidelli (2017), Francesco Bagnaia (2018), Enea Bastianini (2020), del campione Moto3 2019 Lorenzo Dalla Porta. Ma ci sono anche l’iridato Supersport 2020 Andrea Locatelli ed il campione del mondo enduro 2013 Alex Salvini.

Arrivano i riconoscimenti per i Moto Club e per i sodalizi centenari, ma anche per i vincitori delle Coppe FIM ed i Campioni del Mondo Turismo 2018-2019. Protagonista indiscussa anche la nostra nazionale, ad altissimi livelli quest’anno in vari ambiti. Stiamo parlando nientemeno che dei successi del Motocross delle Nazioni, della Sei Giorni di Enduro. Ma anche della Sei Giorni di Enduro Junior e del Mondiale Motocross Junior. Una dovuta celebrazione per i grandi risultati ottenuti da tutti i nostri portacolori.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Foto: Marzio Bondi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Binder KTM MotoGP

MotoGP, Brad Binder: “Petrucci incredibile, che sfida alla Dakar”

Motocross

San Marino rivuole il Mondiale Motocross che manca da vent’anni

MotoGP, Michele Pirro: “Sepang è un banco di prova importante”