MotoGP, Márquez: “Vedremo chi sarà il più forte a Brno”

Márquez, Viñales, Rossi, Crutchlow, Abraham e Binder in conferenza stampa. Prima delle dichiarazioni, un minuto di silenzio per Semprini.

1 agosto 2019 - 17:52

Il Motomondiale torna in azione, ripartendo dall’appuntamento in Repubblica Ceca, a Brno. Come sempre il giovedì c’è la conferenza stampa inaugurale, che apre ufficialmente il fine settimana di gare. Presenti all’evento Marc Márquez, Maverick Viñales, Valentino Rossi, Cal Crutchlow, Karel Abraham ed il pilota Moto2 Brad Binder. Prima di iniziare, un minuto di silenzio per ricordare Luca Semprini, addetto stampa Ducati scomparso prematuramente nella notte, alla presenza di vertici e piloti della squadra.

Comincia Marc Márquez, nettamente leader iridato dopo la prima parte di stagione. Dopo la pausa, è più che pronto a tornare in azione. “Le vacanze sono state importanti per rilassarsi e disconnettere, oltre ad allenarmi con mio fratello. Dobbiamo ripartire così come abbiamo finito la prima parte di stagione, divertendoci in pista. Finora è stato interessante, con varie squadre competitive a seconda dei tracciati, ma noi c’eravamo sempre, vincendo o comunque guadagnando punti importanti. Vedremo chi sarà il più forte qui, noi dobbiamo cercare sempre di fare del nostro meglio.”

Maverick Viñales è riuscito a migliorarsi negli ultimi GP ed è determinato a ripartire da questo buon feeling. “Per me è bello ritornare a competere, sono pieno di energia ripensando anche a come ho chiuso le ultime gare. Arriviamo qui con la stessa mentalità: non abbiamo niente da perdere e dobbiamo dare il massimo fin da venerdì, cercando di ottenere il miglior risultato possibile. La moto è diversa dall’anno scorso, posso fare bene su questa pista, ma vedremo. Vogliamo mostrare il nostro potenziale in questa seconda parte di stagione.”

Valentino Rossi è a caccia del riscatto e di un maggior feeling con la sua M1. La prima parte di stagione non è andata esattamente come si aspettava, ora bisogna lavorare per fare bene nelle prossime 10 gare. “Le vacanze sono state ottime per ritrovare le energie per la seconda parte di stagione. Negli scorsi 9 GP non abbiamo ottenuto bei risultati, non siamo riusciti ad essere competitivi come ci saremmo aspettati ed ora dovremo fare di più. Da Jerez sia Quartararo e Maverick hanno dimostrato di essere veloci e questo vuol dire che la moto c’è. Dobbiamo lavorare per capire come migliorare.”

Cal Crutchlow riparte dai due piazzamenti sul podio ottenuti nella prima parte di stagione. Si corre su un tracciato che evoca bei ricordi, in particolare il suo primo successo in MotoGP, ottenuto nel 2016. “La pausa è servita, ma sono contento che sia finita. Non vedo l’ora di tornare a lavorare con la squadra. L’obiettivo sarà sicuramente ottenere migliori risultati, forse già da questo weekend, chissà. Speriamo in particolare di essere fortunati per quanto riguarda il tempo.”

Karel Abraham è il pilota di casa in questa occasione. Per lui la speranza è quella di riuscire a raddrizzare un inizio piuttosto complesso davanti al suo pubblico. “Finora è stata una stagione abbastanza difficile, anche se un paio di volte siamo riusciti a chiudere a punti. Dobbiamo cercare di migliorare ed arrivare più spesso tra i primi 15. Non sarà facile comunque, i tempi ormai sono molto simili quindi non è possibile fare la differenza. In ogni caso il nostro obiettivo è cercare di migliorare qualcosa in particolare in gara, per aspirare così a risultati migliori.”

Chiude il giro di domande Brad Binder, pilota Red Bull KTM Ajo in Moto2. L’anno prossimo diventerà il primo pilota sudafricano ad approdare in MotoGP. “Sono davvero super contento di arrivare nella categoria regina” ha dichiarato. “Sarà una sfida difficile, ma anche una grande occasione per me e per il mio paese.” Per quanto riguarda la stagione, “Finora è stata abbastanza disastrosa. Ogni fine settimana lavoravamo per trovare qualcosa di nuovo, ma non era semplice. A partire da questo fine settimana avremo una moto completamente nuova e cercheremo così di lottare più spesso per la vittoria.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi e la sfida futura ai fratelli Marquez

gp australia motogp

MotoGP: Da Motegi a Phillip Island, Marc Marquez vinci anche questa?

Marco Simoncelli

Marco Simoncelli, 8 anni dopo la corsa continua