Fabio Quartararo a Sepang

MotoGP, Fabio Quartararo: record di pista e Yamaha factory 2020

Fabio Quartararo apre il GP di Sepang con il best lap e il nuovo record del circuito. Yamaha gli assicura la M1 ufficiale nella prossima stagione.

1 novembre 2019 - 11:55

Fabio Quartararo inizia il week-end malesiano piazzando il miglior crono sia al mattino che nella FP2 e segnando il nuovo record del circuito a Sepang. Non poteva esserci inizio migliore per il rookie francese, che inaugura al meglio la gara di casa del team Yamaha Petronas SRT. E non c’era scenario migliore per annunciare ufficialmente che dal 2020 avrà una M1 ufficiale.

Costretto a camminare con una stampella per il dolore alla caviglia, dopo l’incidente nella FP1 rimediata in Australia, Fabio Quartararo è velocissimo in sella alla sua Yamaha. Il ventenne di Nizza ha terminato la sua prima sessione davanti al compagno di squadra Franco Morbidelli. Nel pomeriggio ha scavato un vuoto di 0,630″ dal suo primo inseguitore Andrea Dovizioso, dimostrando di essere quasi imbattibile al momento sul giro secco. “È stato un ottimo inizio, sono stato in grado di fare un giro molto veloce al mattino e nel pomeriggio abbiamo continuato a lavorare sul mio ritmo. Con le nuove gomme, mi sono sentito benissimo e sono riuscito ad andare al limite“.

Il “Rookie of the Year” si guadagna una M1 di fabbrica dal 2020, con Yamaha che schiererà per la prima volta quattro moto factory. “È una bella sorpresa avere la moto 2020, ringrazio il Team, a Yamaha e Petronas. Ora concentriamoci sulle ultime due gare della stagione“.  L’accordo raggiunto tra Petronas e Yamaha consentirà ai suoi due piloti di avere moto ufficiali identiche a quelle del team Monster Yamaha. L’unica differenza sarà il ritardo nella ricezione degli aggiornamenti, che viene calcolato tra tre e quattro gare rispetto a Vinales e Rossi. “Sia Franco che Fabio hanno contribuito notevolmente al nostro successo quest’anno – ha dichiarato il proprietario del team Razlan Razali -. Avere entrambi con lo stesso materiale ci consentirà di ottenere risultati ancora migliori“.

L’apporto del team satellite Petronas SRT ha consentito a Yamaha di fare notevoli passi avanti nell’evoluzione della M1. Lin Jarvis riconosce il merito della scuderia malese. “Le prestazioni di Franco e Fabio sono state eccellenti quest’anno e questo si riflette nelle conquiste dei piloti e della squadra nelle diverse classifiche di campionato“, ha concluso il direttore generale. “Il supporto di Petronas è stato fondamentale per fare un passo in avanti nel 2020“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Migno al Ranch di Tavullia

Andrea Migno: “Che fatica dopo il Mugello, ora ripartiamo da Valencia”

moto2 diggia bastianini

Moto2: Ben 11 rookies nel 2019, vediamo la loro stagione

Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

Casey Stoner: “Rossi non è troppo vecchio, può puntare alla vittoria”