migno moto3

Moto3 Sachsenring, Prove 3: Andrea Migno al top, 1-2 Italia con Nepa 2°

Andrea Migno svetta nelle ultime libere, a 92 millesimi c'è Stefano Nepa. Doppietta tricolore davanti ad un duo del Sol Levante, Toba e Suzuki.

19 giugno 2021 - 9:50

Piloti italiani all’attacco alla fine della terza ed ultima sessione di prove libere. Andrea Migno e Stefano Nepa in particolare brillano al Sachsenring, conquistando la prima e la seconda posizione in classifica combinata in vista delle qualifiche. Doppietta per i nostri portacolori quindi davanti ad un duo giapponese, composto da Kaito Toba e da Tatsuki Suzuki. Direttamente in Q2 anche Dennis Foggia, Romano Fenati e Niccolò Antonelli, oltre al leader Moto3 Pedro Acosta. Alle 12:35 scattano le qualifiche, tutti gli orari.

Prove libere 3 

Ultimo e più importante turno per decidere chi saranno i 14 piloti direttamente in Q2 e chi invece dovrà disputare la prima sessione di qualifiche. Si comincia con Foggia al comando davanti a McPhee, tutt’ora il migliore dopo il venerdì di libere, mentre dopo pochi minuti registriamo un violento highside alla curva 3 per Rodrigo. Il pilota è subito in piedi, ma viene portato al Centro Medico per tutti i controlli del caso. Per lungo tempo sono pochi quelli che riescono a migliorare rispetto alle prime due libere, fino all’ultimo quarto d’ora della sessione, quando cambia anche la testa della classifica. Passa al comando Toba davanti a Suzuki, mentre non manca anche una caduta per il rookie Fernández (curva 3). Ma c’è ancora l’assalto finale da considerare… Ed è doppietta italiana: Andrea Migno piazza il miglior crono, segue Stefano Nepa, con Kaito Toba infine terzo.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

La classifica FP3 

La classifica combinata 

Foto: Snipers Team

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

CEV Moto2/Moto3: López e Rueda in pole al MotorLand Aragón

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: una sola speranza per il ritorno

MotoGP, Zeelenberg-Razali-Stigefelt

MotoGP, Valentino Rossi e Franco Morbidelli “rimandati” al II semestre