Moto3, Motegi: Celestino Vietti, il ruggito finale che vale il podio

Celestino Vietti si impone all'ultima curva e conquista il quarto podio in carriera. "Chiudiamo un weekend solido, siamo competitivi in ogni condizione."

20 ottobre 2019 - 17:39

Ancora una volta l’ultima curva si rivela decisiva in gara. Stavolta non si tratta della vittoria, ma dell’ultimo gradino del podio. Proprio in questo punto Celestino Vietti riesce a superare Suzuki, privandolo di un terzo posto dal grande significato, visto che correva in casa. Il rookie italiano però vede la possibilità di chiudere nuovamente in top 3 e la coglie senza indugiare, guadagnando altri punti preziosi per la lotta tra gli esordienti. Un pilota che sta diventando sempre più una solida realtà della categoria minore del Motomondiale.

Vietti scattava dalla nona casella in griglia di partenza, riuscendo a mantenersi costantemente nel gruppo di punta. A lungo ben 22 battaglieri piloti rimangono compatti, finché il gruppo non inizia a sgranarsi. Saranno in cinque a giocarsi la vittoria e le altre posizioni del podio: si tratta di Dalla Porta, Arenas, Suzuki, García e appunto il pilota Sky Racing VR46. Cinque ragazzi racchiusi in appena quattro decimi alla bandiera a scacchi. Vince il leader iridato seguito dall’alfiere Angel Nieto Team, mentre ‘Celin’ riesce a beffare Suzuki, conquistando l’ultimo gradino del podio.

Esplode la gioia nel box Sky VR46: si tratta del quarto podio per il giovane esordiente, il terzo in questa prima stagione completa. Altri 16 punti preziosi, che gli permettono di consolidare la leadership nella classifica dei rookie. Al momento infatti è in testa con 116 punti, ben 28 di vantaggio su Ai Ogura. Risultati che gli valgono la settima piazza iridata provvisoria, ma quelli che lo precedono non sono molto lontani. Attenzione ora all’Australia: l’anno scorso, da sostituito dell’infortunato Bulega, ha conquistato il primo podio mondiale.

“Che gara, che ultimo giro e che sorpasso all’ultima curva!” Queste le prime parole di Celestino Vietti. “All’inizio dell’ultimo giro non mi aspettavo di andare sul podio, poi sono riuscito ad essere veloce nel T3 e nel T4. Quando ho superato García, mi sono detto che ci dovevo provare. Sono uscito molto bene dall’ultima curva, ho preso la linea giusta, ho cercato di inserirmi e ce l’ho fatta! Chiudiamo un weekend davvero solido. Siamo stati competitivi in tutte le condizioni e abbiamo fatto un bello step in avanti sul bagnato.”

Incontenibile la gioia di Pablo Nieto, che ha solo parole di lode per il suo giovane pilota e per l’intera. “Che sorpasso all’ultima curva! Una gara davvero gestita al meglio e uno spunto finale eccezionale. Bravo Celestino, bravi a tutti i ragazzi del Team. Abbiamo vissuto stato un weekend complicato per via del meteo, ma siamo riusciti ad affrontarlo nel migliore dei modi.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

aegerter intact gp motoe

Dalla Moto2 alla MotoE, nuova sfida per Aegerter con Intact GP

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Con Munoz per cambiare metodo di lavoro”

Valentino Rossi pilota Yamaha

MotoGP, Valentino Rossi: “Settimane decisive tra Valencia e Jerez”