Jason Dupasquier Moto3

Moto3, la notizia peggiore: Jason Dupasquier non ce l’ha fatta

Jason Dupasquier non c'è più. Il pilota 19enne, ferito gravemente nell'incidente in qualifica al Mugello, ha perso la sua battaglia.

30 maggio 2021 - 12:13

La notizia che tutti speravano di non dover dare. Jason Dupasquier, ferito gravemente nell’incidente capitato ieri in qualifica Moto3 al Mugello, ha perso la sua battaglia. La situazione era apparsa molto seria fin da subito, tanto da richiedere l’immediato trasporto in elicottero al Careggi di Firenze. Il personale medico ha fatto tutto il possibile, appena conclusa la gara Moto3 però è arrivata la comunicazione che purtroppo l’alfiere PrüstelGP ha concluso nel peggiore dei modi la sua lotta più importante. La redazione di Corsedimoto manda tutta la sua vicinanza a famiglia, amici, team e tutti quelli che erano più vicini a Dupasquier.

Ricordiamo la carriera di questo giovane classe 2001 di Friborg, coi motori nel sangue da sempre, essendo figlio dell’ex pilota motocross Philippe, con il fratellino Bryan-Kim sulle sue orme e quest’anno in Northern Talent Cup. La prima uscita di Jason in sella ad una moto avviene quindi quand’è molto piccolo, nel suo caso a cinque anni e su sterrato, passando solo più tardi alle corse stradali. Nel 2015 lo troviamo in ADAC Junior CUP, categoria in cui vince il titolo l’anno successivo. Nel 2017 si assicura la vittoria in North European Cup nella classe Moto3, parallelamente all’esordio sempre nella categoria Moto3 del CEV.

Salta la Red Bull Rookies Cup 2018 per infortunio, ma lo troviamo al via nella stagione successiva, chiudendo con l’8° posto finale. Il 2020 è stato il suo primo anno mondiale con la KTM del team PrüstelGP. Un anno difficile, con un miglior risultato in 17^ posizione nel GP di Francia. Quest’anno è nuovamente al via in Moto3, sempre con la stessa struttura, ed arrivano fin da subito i primi punti mondiali. Cinque gare finora disputate e tutte concluse sempre in top 15: spicca il 7° posto conquistato alla fine della tappa a Jerez, mentre il peggior risultato stagionale era stato il 13° posto a Le Mans, la sua ultima gara.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner detta la linea: cosa manca a Ducati per vincere

“Valentino Rossi meno gestibile di Fabio Quartararo”: la stoccata di Jarvis

MotoGP, Jack Miller e Jorge Martin

MotoGP, Jack Miller in bilico: “Ora capisco Dovizioso e Petrucci”