albert arenas moto3

Moto3, Albert Arenas: “Vincere ti dà ancora più energia”

Albert Arenas si gode la leadership iridata dopo la vittoria nell'unico GP disputato. "Moto3 imprevedibile. Favoriti? Arbolino o il team Leopard."

18 marzo 2020 - 15:05

L’unica tappa del Motomondiale disputata finora, con solo le categorie minori al via a Losail, ha visto brillare Albert Arenas. Il pilota di ‘Aspar’ Martínez ha trionfato nel primo GP Moto3 stagionale, imponendosi solo alla fine dopo una delle emozionanti battaglie che come sempre regala la categoria. Per lui è la quarta vittoria in sei piazzamenti totali sul podio. Un risultato che gli permette anche di essere per la prima volta leader in campionato, in attesa di ripartire una volta migliorata la situazione attuale di emergenza.

“Non ero mai riuscito a mantenere il comando della corsa per così tanti giri” ha sottolineato Albert Arenas. “Né avevo mai fatto quello che volevo in sella alla moto, come invece è successo in Qatar.” Anche per questo l’ha definita la gara più bella della sua carriera. “Avevamo lavorato tanto in inverno, le aspettative erano molto alte. È un modo per dire ‘Ci siamo anche noi!’ Quarto successo per lui in Moto3. “Quello in Francia è stato una sorpresa. In Australia è stato coraggio, in Thailandia un trionfo delle mie capacità. Questo invece è stato un dominio.”

Finché non riparte il campionato (quando sarà possibile), Arenas può concedersi il lusso di guardare gli altri ‘dall’alto’. “È una bella sensazione. Vincere ti dà ancora più energia e soddisfazione, ma devo solo pensare ad imparare dalle cose buone, migliorando ogni giorno. Affrontiamo questa stagione con l’obiettivo di lottare per il titolo, ma sappiamo quanto sia imprevedibile questa categoria. Intanto però abbiamo mostrato il nostro potenziale e possiamo crescere ancora molto.” Favoriti? “Tony Arbolino, 4° l’anno scorso, o il team Leopard.”

Ora però è il momento dell’attesa. Come fatto da altri, anche lui ha mandato l’invito ai suoi connazionali a rimanere in casa per un certo periodo, il modo migliore per contenere la diffusione del virus. Nel frattempo gli allenamenti continuano, anche se in maniera diversa. “Cambia un po’ la routine, ma dobbiamo avere pazienza, oltre alla speranza di poter ricominciare presto. Certo, mancano le sensazioni che provi durante un weekend di gara, ma dobbiamo essere positivi, continuare a lavorare e tenerci pronti, pensando ad una cosa alla volta.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp barcelona

MotoGP: Sospeso il Gran Premio di Catalunya del 7 giugno

motogp

MotoGP, la tecnica: La sfida logistica delle squadre nel Mondiale

MotoGP, Marc Marquez e suo fratello Alex

MotoGP, Marc Marquez: “Fortunato a non correre in Qatar”