Brad Binder, Valencia Moto2

Moto2, Valencia: Ultimo trionfo di Binder, ‘Diggia’ Rookie 2019

Brad Binder conquista il successo nella sua ultima gara in Moto2. Completano il podio Thomas Lüthi e Jorge Navarro, Stefano Manzi 4°.

17 novembre 2019 - 13:30

L’ultima gara Moto2 del 2019 si chiude con un’altra strepitosa vittoria di Brad Binder. Altro bel successo per il pilota sudafricano, che chiude così la sua esperienza nella categoria intermedia prima del grande salto. Per lui anche il vice-campionato, con Thomas Lüthi 2° in gara e 3° in classifica iridata. Jorge Navarro completa con un podio il suo 100° GP, Stefano Manzi  e MV Agusta accarezzano a lungo un sogno, prima di chiudere ai piedi del podio. Fabio Di Giannantonio è 9°, Enea Bastianini 14°: l’alfiere Speed Up è ufficialmente Rookie dell’Anno. Cade il campione del mondo Alex Márquez.

La gara scatta in ritardo, alle 12:50 e dura solamente 16 giri. Sono stati apportati cambiamenti dopo tutto quello che è successo nel GP Moto3. Ottimo scatto del rookie Martín, seguito da Lüthi e dal poleman Navarro, Márquez ha già guadagnato 5 caselle ed è in top ten. Perde invece svariate posizioni Manzi, una partenza non delle migliori per lui, ma scatta una spettacolare rimonta con tanto di record della pista. Al comando passano in seguito Lüthi e Binder: i due si giocano non solo la vittoria in gara, ma anche la seconda posizione iridata. Dietro di loro si forma un altro duo in lotta per il terzo gradino del podio: parliamo di Navarro e Manzi. Non finisce bene il fine settimana (l’ultimo in Moto2?) di Márquez: il campione del mondo cade alla curva 11.

Ultimi due giri da cardiopalma, con le due coppie che si agganciano per una grande lotta finale, con l’italiano che vede la possibilità di salire per la prima volta sul podio. Ci prova in varie occasioni, ma senza riuscirci: Stefano Manzi chiude quarto, a circa un decimo da Jorge Navarro. La vittoria finale va a Brad Binder, autore di una grande stagione e vice-campione Moto2 (a soli 3 punti da Márquez!). Il secondo gradino del podio è di Thomas Lüthi, che non riesce a contrastare il rivale e si assicura il terzo posto iridato.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Rivola: “Iannone ed Espargaró? Normale parlino con altri team”

fabio di giannantonio

ESCLUSIVA Fabio Di Giannantonio: “Devo diventare più costante”

MotoGP, Alex Rins

MotoGP, Alex Rins: “Che goduria battere Valentino e Márquez”