moto2

Moto2, SOS Italia? Magro bottino nei primi 3 GP, non succedeva dal 2016

Inizio di stagione sottotono per gli italiani in Moto2. Un solo podio in 3 GP, situazione ben diversa rispetto agli ultimi anni... Da Jerez la riscossa?

23 aprile 2021 - 16:42

La stagione Moto2 2021 non è iniziata in maniera così positiva come forse ci si aspettava. Probabilmente anche a causa del fatto che i nostri ragazzi ci avevano abituato bene. Nelle ultime annate infatti i piloti italiani si sono sempre particolarmente distinti, mettendo a referto almeno due successi nei primi 3 Gran Premi del campionato. Per il momento invece registriamo un solo podio per i nostri colori, conquistato nel primo evento della stagione, per poi rimanere a secco nelle ultime due corse. Qualcosa che non succedeva da anni…

Andiamo indietro nel tempo per quanto riguarda la Moto2, lo ricordiamo nata nel 2010 in sostituzione della 250cc. Nei primi tre anni della nuova categoria mondiale abbiamo registrato sempre almeno un podio nei primi tre GP. Nel 2010 ci ha pensato Corsi in Francia, nel 2011 Iannone ha iniziato con un 2° posto in Qatar, a cui è seguita la sua vittoria in Spagna con Corsi 3°, per finire nel 2012 col 2° posto di Iannone in Qatar. Segue una pausa di qualche anno senza alcun italiano presente sul podio nelle prime gare della stagione, per poi rivedere il tricolore nel 2016: Corsi conquista un 3° posto in Qatar. Ma è dall’anno successivo che i nostri portacolori esplodono.

Corre l’anno 2017 e Morbidelli inizia la sua stagione di gloria con un tris di vittorie nei primi 3 GP dell’anno. Il campionato successivo non è da meno: Bagnaia vince la prima gara, Pasini si impone nella seconda, è ancora Bagnaia a trionfare nella terza. Ed il 2019? Si comincia con due vittorie nei primi due GP, la firma è quella di Baldassarri. Anche la scorsa stagione ha visto i nostri ragazzi subito protagonisti, a cominciare da Baldassarri e Bastianini sul secondo e sul terzo gradino del podio in Qatar. Segue il successo di Marini a Jerez (dopo la lunga pausa), la replica sulla stessa pista vede infine il trionfo di Bastianini.

In questo 2021 abbiamo invece un inizio piuttosto sottotono per gli italiani. A referto finora c’è solo l’emozionante podio di Fabio Di Giannantonio nel primo round a Losail, soffiato all’ultimo al connazionale Bezzecchi. Nella replica qatariota è quest’ultimo il migliore, di nuovo 4° alla bandiera a scacchi, ed anche a Portimao è sempre lui il migliore dei nostri, ma stavolta sesto al traguardo. È l’inizio di una stagione complessa o il preludio di un’annata “diesel” per i nostri ragazzi? Questo ce lo dirà la pista, a cominciare dalla tappa a Jerez la prossima settimana.

Foto: Gresini Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha

kelso ortola ogden whatley moto3

Moto3: Kelso, Ortolá, Ogden e Whatley, ecco i primi rookie ufficiali