remy gardner moto2

Moto2: Remy Gardner, 4 podi in 5 GP. È il miglior inizio di sempre

Remy Gardner abbonato al podio: il leader Moto2 grande protagonista in questo inizio 2021. Occhio ai rivali, ma il pilota KTM Ajo vuole continuare a dire la sua.

20 maggio 2021 - 16:17

Prime cinque gare che dimostrano un grande inizio di stagione, il migliore in carriera. Remy Gardner ha lasciato Le Mans ancora da leader Moto2 grazie al quarto podio nei primi cinque eventi, davvero un’ottima partenza per l’alfiere Red Bull KTM Ajo. Che punta ad accumulare costantemente più punti possibili, ma è certo determinato ad essere ancora protagonista in questo 2021. In questi giorni è in azione al Montmeló (assieme a molti altri piloti Moto2 e Moto3) per dei test privati, prima di concentrarsi sul prossimo evento al Mugello.

“Non posso lamentarmi” è stato il suo primo commento ai microfoni di motogp.com alla fine della tappa in Francia. “Sono partito piuttosto bene dalla settima casella, ma le prime due curve erano ancora bagnate e tutti erano un po’ sopra le righe. Poi c’è stato un highside [Canet, ndr], io ho quasi centrato qualcuno al posteriore, poi tanti contatti…” Una partenza piuttosto caotica ed in condizioni complesse, ma il pilota australiano ha cercato in tutti i modi di non commettere errori e di tenersi fuori dai guai.

“Tutti hanno dato il massimo nei primi giri ed io ho perso qualche posizione, ma ho pensato solo a calmarmi ed a concentrarmi” ha sottolineato. “Man mano che la pista si asciugava ero sempre più veloce e sono riuscito a recuperare terreno. Negli ultimi dieci giri poi ho spinto tantissimo per riprendere prima Marco e poi Raúl: il ritmo c’era, ma sul finale ho finito le gomme.” Ma arriva un altro podio importante, come detto il 4° nelle cinque gare finora disputate. Un risultato che gli permette di essere ancora leader in campionato.

“Sono soddisfatto del piazzamento e dei punti conquistati: dietro si sono avvicinati, ma sono ancora al comando.” Rimarca anche che è solo l’inizio: “Ci attende un anno lungo, pensiamo ad una gara alla volta.” Cosa c’è dietro questa ottima partenza? “Penso sia solo un cambio di mentalità. Sono cresciuto, sono più riflessivo e meno emotivo… Ma di preciso non saprei dire. Forse è anche la maggiore esperienza, si impara poi da certi errori.” La prossima settimana c’è il Mugello, con l’immutata voglia di continuare il momento positivo.

Foto: Red Bull KTM Ajo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

michelin motogp

MotoGP: Michelin, una gamma più ampia per il ritorno alla Cattedrale

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”