bezzecchi moto2

Moto2, Marco Bezzecchi: “Il 3° posto era il massimo possibile”

Marco Bezzecchi sul podio a Le Mans. "Volevo di più, ma non posso essere arrabbiato." Il pilota Sky VR46 punta sulla costanza. E guarda al ritorno al Mugello.

17 maggio 2021 - 12:10

A Le Mans arriva il secondo podio Moto2 consecutivo. Marco Bezzecchi chiude la quinta tappa stagionale con una bella terza posizione in un GP tutt’altro che semplice a causa del meteo. Soddisfatto sì, ma a metà, visto che avrebbe voluto qualcosina di più. Ma certo non è deluso del risultato ottenuto. In cinque gare il peggior risultato è stato il 6° posto a Portimao, il migliore la 2^ piazza a Jerez. L’alfiere Sky VR46 procede a piccoli passi, puntando sulla costanza di rendimento. Un tattica che tornerà utile più avanti…

“Il mio obiettivo era quello di spaccare il gruppo all’inizio e ci sono riuscito” ha sottolineato a gara conclusa. “Sapevamo però che sia Raúl che Gardner erano molto veloci.” Non è mancato qualche intoppo. “Ho cercato di andare via, ma ad un certo punto qualcuno, penso Roberts, mi ha preso e da quel momento ho iniziato ad avere qualche problema in più. La moto si muoveva tanto, soprattutto in piega, e ho commesso qualche errore. Ho perso terreno da Raúl, poi mi ha superato anche Gardner… Ho cercato comunque di tenere duro.”

Arriva così il secondo podio consecutivo, un risultato che lo soddisfa a metà. “Certo speravo meglio, ma non posso essere arrabbiato: un podio è sempre un podio. L’obiettivo era sempre cercare di ottenere il massimo ed oggi lo è stato questo terzo posto.” La testa va già al Mugello, teatro della prima tappa di casa di questa stagione Moto2. “Sarà la prima volta su quel circuito dal 2019 [l’anno scorso tappa cancellata per pandemia, ndr]. Sarà un evento speciale e voglio fare bene per me, il team ed i fan italiani.”

Come detto, la sua tattica è cercare di ottenere sempre il massimo possibile, intoppi o meno. Portando a casa punti preziosi che potrebbero tornargli molto utili più avanti. “Il campionato è molto lungo” ha sottolineato Marco Bezzecchi. “Dobbiamo cercare di essere costanti in ogni gara. Abbiamo visto tanti piloti veloci, ma con certi errori rovini la stagione.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 morbidelli sachsenring

Moto2, Italia vincente al Sachsenring solo con Morbidelli. Ed in 250cc…

La Honda RC213V nel test in Catalunya

MotoGP, Alberto Puig: la Honda “total black” resta top secret

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”