baldassarri qatar moto2

Moto2: Italia protagonista in Qatar con Baldassarri e Bastianini

Doppio tricolore sul podio di Losail grazie a Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini, battaglieri protagonisti del primo Gran Premio del 2020.

8 marzo 2020 - 19:25

C’è un doppio tricolore sul podio Moto2 in Qatar. Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini sono stati protagonisti fin da subito, lottando a lungo per la vittoria prima dell’allungo finale di Nagashima. Un inizio di stagione davvero positivo per il duo tricolore che forse battagliando tra loro si sono un po’ ostacolati, favorendo la fuga di Nagashima. Quel che s’è visto però è soprattutto la voglia di essere protagonisti fin da subito dopo un’annata più complessa per motivi differenti.

Un anno fa Lorenzo Baldassarri aveva trionfato a Losail. Quest’anno si è ‘accontentato’ del secondo gradino del podio, consapevole però di aver realizzato una gara solida. “Mi aspettavo un bel GP, ma non così! È stato come quello Moto3, un po’ meno pazza ma comunque davvero difficile, con tante battaglie. Non mi aspettavo di riuscire ad essere così veloce, ma il feeling con la moto era ottimo e ho dato il massimo cercando di evitare gli errori. Il team ha avuto grande fiducia in me dopo dei test non facili ed un finale di stagione non così ottimale.”

Lasciati alle spalle i problemi fisici che hanno condizionato il suo 2019, Enea Bastianini ha iniziato la stagione nel migliore dei modi. Terzo in griglia, ha lottato dall’inizio alla fine per le posizioni di testa, portandosi anche al comando. Una bella soddisfazione per ‘Bestia’, al secondo podio in carriera in Moto2. “Sono tornato!” ha dichiarato sorridente. “Conquistare un podio è sempre incredibile, ma oggi sul dritto non eravamo così rapidi ed era davvero difficile compiere sorpassi. Sono molto contento. Ringrazio il team e tutti i fan da casa.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci

MotoGP, Herve Poncharal: retroscena sull’arrivo di Danilo Petrucci

guintoli suzuki motogp

MotoGP, la tecnica: la Suzuki GSX-RR 2020 nei test a Misano

oliveira motogp misano

MotoGP, Oliveira: “Il 2020 una maratona, ma siamo dei privilegiati”