di giannantonio moto2

Fabio Di Giannantonio: “Mi piacerebbe disputare la Dakar”

Fabio Di Giannantonio parla della vita in quarantena, della ripartenza, di Moto2 e Moto3. E su un futuro passaggio in MotoGP: "La Yamaha è la moto ideale."

3 aprile 2020 - 15:58

Miglior rookie 2019 alla fine del suo primo anno in Moto2, Fabio Di Giannantonio era pronto per una stagione da protagonista. Per il momento il campionato si è fermato dopo appena una gara a causa dell’emergenza sanitaria. ‘Diggia’, fermo nella sua casa a Roma, mantiene l’ottimismo, la voglia di fare bene ed il sorriso, pronto per ripartire al massimo non appena ce ne sarà l’occasione.

Cambiano gli allenamenti in quarantena: senza moto, si punta tutto sul piano fisico. “Ho a casa una palla da 9 kg, due manubri, la spin bike” ha raccontato a Max Biaggi in una chiacchierata social. “Ogni tanto faccio qualche passeggiata attorno al palazzo! Se poi mi annoio ho anche la playstation, sto giocando a qualsiasi cosa.” Quando ripartirà il Mondiale 2020? “Si parla di giugno, ma secondo me è più probabile a luglio. Il virus si sta espandendo in tutta Europa, stanno rimandando tutte le gare… Non sarà facile ricominciare.”

Chi è secondo lui il pilota più forte in Moto2? “Io?” ha detto il pilota Speed Up ridendo ma non troppo. “Jorge Navarro è molto competitivo. Cito anche Thomas Lüthi, il più costante.” Il compagno di squadra ideale? Fabio Di Giannantonio ha pochi dubbi. “Uno molto forte, così posso imparare tante cose!” Gli si chiede anche un pronostico sulla categoria Moto3: “Vedo in forma Tony Arbolino. Jaume Masiá e Dennis Foggia con Leopard potrebbero fare bene. A loro aggiungo anche Romano Fenati.”

Al momento chiaramente è presto per parlare di passaggio in MotoGP. Quando però succederà, quale sarebbe secondo lui la moto giusta per questo salto? “Una Yamaha non sarebbe male” ha risposto Di Giannantonio. “Secondo me per un rookie è perfetta! Basta guardare gli esordienti degli anni scorsi, l’ultimo Quartararo. Sembra la moto più adatta per il cambio.” C’è anche un’idea extra Motomondiale. “In futuro mi piacerebbe correre nella Dakar! Magari in macchina, è più sicuro, ma sarebbe davvero un’esperienza da fare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

crutchlow motogp catalunya

MotoGP: Cal Crutchlow, rientro positivo. “Ma il braccio è di nuovo gonfio”

MotoGP, Pecco Bagnaia in Catalunya

MotoGP, Zarco preoccupa Bagnaia: “Se vince va nel team ufficiale”

motogp catalunya sky sport

MotoGP: Orari del 26/09 a Barcellona, diretta Sky Sport/DAZN e differita TV8