Moto2, Enea Bastianini: “Alla fine la gomma era al limite”

Prima stagione in Moto2, ma Enea Bastianini si sta mettendo in luce per i continui progressi. Chiude 5° al Montmeló, miglior risultato stagionale.

20 giugno 2019 - 17:37

Costanti progressi che portano a piazzamenti sempre migliori in gara. Il lavoro di Enea Bastianini e di Italtrans Racing Team si vede GP dopo GP. Un nuovo esempio è la tappa appena conclusa in Catalunya: il pilota di Rimini ha ottenuto il suo miglior risultato stagionale, un 5° posto, sfiorando a tratti il terzo gradino del podio. Gli sorride in particolare la classifica dei rookie: ‘Bestia’ è al comando con ben 56 punti, 37 in più del principale rivale Di Giannantonio.

Tre noni posti nelle prime gare, 11° a Jerez, poi settimo a Le Mans e sesto in Italia. L’obiettivo al Montmeló era continuare a progredire. Scattato dalla decima casella in griglia, Bastianini si è agganciato presto al gruppo di piloti subito in testa, arrivando ad accarezzare il sogno del podio dopo la caduta del connazionale Di Giannantonio. Un problema finale alle gomme però non gli ha permesso di mantenersi nella competizione fino alla fine, ma l’italiano chiude il Gran Premio con un ottimo quinto posto. Il tracciato è quello su cui un anno fa ha trionfato per l’ultima volta in Moto3.

“Che bella gara!” ha commentato felice Bastianini una volta conclusa la competizione. “Sono scattato bene e ho iniziato a spingere fin da subito, trovandomi nel gruppo di testa. Ho provato a rimanere con Fernández e Navarro [per giocarsi quindi il terzo posto, ndr], ma a 10 giri dalla fine ho sentito che la gomma anteriore era ormai al limite. Ho preferito così conservare la quinta posizione.” In cassaforte altri punti importanti e la consapevolezza di essere sempre più competitivo, con nel mirino il primo podio in Moto2.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Ducati che ancora non svolta e il sogno Marc Marquez

MotoGP: Dal 19 al 20 agosto si prova al KymiRing

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Guardo i dati di Jorge Lorenzo”