augusto fernandez moto2 silverstone 2019

Moto2, Augusto Fernández: “A Silverstone la vittoria più bella”

Augusto Fernández trionfa a Silverstone ed è ora 2° iridato. Licenza di sognare, ma coi piedi per terra. "Dobbiamo continuare così, poi vedremo."

26 agosto 2019 - 17:11

Nella giornata in cui Alex Márquez commette il primo vero errore stagionale, Augusto Fernández coglie la sua occasione. Fin da subito è uno dei battaglieri protagonisti del Gran Premio (nonostante una brutta partenza), riuscendo infine a conquistare la sua seconda vittoria mondiale in carriera dopo un’intensa battaglia con Navarro. La favola di un pilota arrivato nel Mondiale non dalle categorie minori, ma dalla “porta secondaria”, dal CEV Moto2, continua. Ora è secondo in classifica iridata a 35 punti dal leader, ex aequo con Lüthi e Navarro, e si concede il lusso di sognare.

“Non sono partito benissimo” ammette Augusto Fernández, che ha perso subito la terza piazza conquistata in qualifica. “Stavo lottando nel secondo gruppo, e ho notato che Alex [Márquez] e Jorge [Navarro] stavano scappando. Avevo il loro ritmo, ma la gara si stava complicando dopo la brutta partenza. Quando poi Alex è caduto, Jorge ha un po’ rallentato e, mantenendomi dietro a Binder, sono riuscito a recuperare. Ho pensato a conservare le gomme, senza mostrare le mie carte, e solo a due giri dalla fine ho attaccato.”

Un’intensa battaglia inizialmente tra quattro piloti, ovvero Fernández, Navarro, Binder e Gardner. Il quartetto però si è poi diviso in due coppie: i due spagnoli sono riusciti a mostrare qualcosa in più, riservandosi la battaglia per la vittoria. “Ci siamo anche toccati sul dritto” ha detto il pilota Pons Racing. “L’ho superato alla chicane, dove frenavo meglio, e poi ho cercato di tappare tutti i buchi. All’uscita della curva 14 però ho commesso un errore e ci siamo toccati. Mi scuso per questo, non pensavo fosse così vicino.”

Dopo due ‘mezze stagioni’ come sostituto, nel 2017 di Bassani in Speed Up e nel 2018 di Barberá in Pons Racing, ecco la prima annata completa nel Mondiale. Sito Pons ha voluto scommettere ancora sul giovane pilota di Madrid ed i risultati stanno arrivando. Dopo due terzi posti a Jerez ed a Le Mans, ecco la prima vittoria mondiale ad Assen, un risultato bissato questo fine settimana a Silverstone. “Il primo successo è stato emozionante, ma questo è stato più soddisfacente, più bello. Uno dei quali puoi dire ‘Ma che gara ho fatto!'”

Come detto inizialmente, ora il distacco in classifica generale si è ridotto. Certo, 35 punti sono comunque tanti, ma l’errore di Márquez e la seconda vittoria stagionale sono sicuramente una bella iniezione di fiducia per le prossime gare. Augusto Fernández però non vuole sognare troppo, anzi mantiene i piedi ben saldi per terra. “Non è che non penso al campionato, quello ci sta sempre. Le ultime due gare però erano state abbastanza difficili. Ora dobbiamo continuare a guadagnare, per vedere se alla fine possiamo lottare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig

MotoGP, Puig scarta Zarco e sfida Lorenzo…

Valentino Rossi, #SanMarinoGP

Valentino Rossi e Fabio Quartararo: il veterano e l’apprendista

motorland aragon

MotoGP, Aragón: Gli orari del GP, diretta Sky Sport e TV8