MotoGP, Valentino Rossi

Mercato MotoGP: Valentino Rossi e Maverick Vinales creano un vuoto

Nuovi scenari nel mercato MotoGP con l'addio di Valentino Rossi e le dimissioni di Maverick Vinales. Franco Morbidelli candidato al team Yamaha factory.

28 giugno 2021 - 20:48

L’annuncio ufficiale dell’addio di Maverick Vinales a Yamaha apre nuovi scenari sul mercato della MotoGP per la prossima stagione. Chi prenderà la sella della M1 factory? Il candidato numero uno è sicuramente Franco Morbidelli, vicecampione del mondo costretto a gareggiare con un prototipo 2019. La Casa di Iwata vorrebbe ripagare il torto subito ma bisognerà attendere prossimi annunci ufficiali che forse non arriveranno nel corso della pausa estiva. Se questa ipotesi dovesse verificarsi Fabio Quartararo e Franco Morbidelli ritornerebbero a fare coppia nello stesso box per dare vita ad una nuova sfida.

Il pilota italo-brasiliano sembra avere accelerato i tempi dell’intervento al ginocchio proprio per farsi trovare pronto alla nuova avventura nella stagione MotoGP 2022. Anche considerando che ormai questo campionato è andato in fumo sin dalla partenza, a causa di una moto non all’altezza degli avversari. Ma il rimescolamento in casa Yamaha non finisce qui, perché Valentino Rossi dovrebbe rassegnare le dimissioni. Petronas SRT avrebbe quindi l’occasione di puntare su due giovani leve rispecchiando la filosofia di un team satellite.

Negli ultimi giorni avanza l’ipotesi del 24enne Toprak Razgatlioglu nella squadra di Razlan Razali. L’eventuale vittoria del pilota turco in Superbike potrebbe coronare definitivamente questo sogno. In cima alla lista c’è anche Jake Dixon, che quest’anno corre in Moto2 per il team Petronas Sprinta, Una mossa fortemente voluta anche da Dorna che vuole assolutamente un britannico in MotoGP. Nel team Aramco VR46 di Valentino Rossi ci sarà Marco Bezzecchi al fianco di Luca Marini.

Aprilia e Maverick Vinales sono in trattativa serrata, manca l’accordo economico. L’alfiere di Roses in Yamaha guadagnava poco più di 6 milioni di euro a stagione. Con la Casa di Noale dovrà accontentarsi di un terzo. In calo le quotazioni di Andrea Dovizioso in Aprilia che potrebbe restare nei panni di collaudatore anche per il prossimo anno. Infine un’altra sella è ancora disponibile in KTM Tech3. Danilo Petrucci spera di avere ancora qualche possibilità di restare in MotoGP, ma Raul Fernandez inizia a scalpitare. In caso di successo iridato in Moto2 quella sella sarà sua accanto a Remy Gardner.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”